Il nuovo modo di leggere libri

Continua il progetto “Unebook per Amatrice”

Amazon e l’Università di Udine hanno presentato quest’oggi ad Amatrice, il progetto “Unebook per Amatrice” con l’obiettivo di donare una biblioteca digitale alla città.

unebook per amatrice

Il colosso Amazon e l’Università di Udine, hanno presentato proprio quest’oggi, presso la città di Amatrice (Rieti), il progetto “Unebook per Amatrice”, nato lo scorso febbraio in collaborazione con docenti e studenti dei corsi di laurea triennale e magistrale in Relazioni Pubbliche e Comunicazione Integrata per le Imprese e le Organizzazioni dell’ateneo, con l’obiettivo di donare una biblioteca digitale alla città colpita dal terremoto lo scorso agosto.

E’ stata creata una piattaforma online  attraverso la quale chiunque può donare a sua scelta un ebook che verrà successivamente caricato sui Kindle donati dallo stesso colosso americano.

Alcuni titoli? Il Gattopardo, Il nome della Rosa, Il Piccolo Principe, Romeo e Giulietta.

All’evento di presentazione era presente anche il sindaco di Amatrice Sergio Pirozzi il quale ha dichiarato “siamo grati per questa iniziativa di solidarietà e ringraziamo in particolare gli studenti dell’ateneo friulano, gli organizzatori e i sostenitori del progetto. La creazione di una biblioteca rappresenta un gesto concreto e un grande regalo per i cittadini di Amatrice. Costituisce infatti una tappa importante nel graduale processo di ricostruzione delle nostre abitudini attraverso allo svago e al conforto offerto dalla lettura”.

 

A questa iniziativa è legato anche un tour di eventi culturali che culmineranno a dicembre con la consegna dei Kindle donati da Amazon ad Amatrice 2.0, associazione di giovani impegnata nella ricostruzione della comunità e del territorio, partner nel progetto che gestirà le donazioni nel web. La prossima tappa si terrà nella giornata di domani presso gli istituti scolastici di Passo Corese, centro in cui Amazon si appresta ad aprire ufficialmente nei prossimi mesi il suo secondo centro di distribuzione in Italia.

Siamo felici di contribuire a questa iniziativa promossa da gli studenti dell’Università di Udine e da Amazon a favore dei cittadini dei vicini territori colpiti dal sisma. A pochi mesi dall’apertura del centro di distribuzione nel nostro comune, come in occasione della presentazione della struttura, i nostri studenti sono nuovamente coinvolti dall’azienda in un interessante progetto di espressione dei loro gusti letterari e della loro creatività, creando un legame con i loro coetanei del territorio di Amatrice” ha commentato Davide Basilicata, sindaco di Fara in Sabina.

Argomenti Correlati:

Hai trovato interessanti gli articoli di ebook-reader.it?

Aiuta questo sito a sostenersi, diffondi i contenuti che ritieni validi sul tuo social network preferito o iscriviti alla newsletter. Basta un clic e non costa nulla!

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Dai un voto