Il nuovo modo di leggere libri

Kindle Fire vs Kobo Vox

kindle fire e kobo vox

Kindle Fire vs Kobo Vox

Il tablet è un dispositivo che sta sempre di più rientrando nella quotidianità di moltissime persone. In generale l’opinione pubblica si divide in due fazioni: coloro che li ritengono inutili e coloro che invece si sono lasciati affascinare dalle funzionalità di questo prodotto. Se appartenete a quest’ultima categoria, saprete bene che il mercato ha svariati modelli da offrire: a partire da quelli più costosi fino a quelli più economici. Abbiamo avuto modo di vedere come anche le più note aziende produttrici di ereader abbiano deciso di intraprendere la strada dei tablet, chi con più successo e chi con meno. Siccome è molto difficile riuscire a capire quale sia il dispositivo più adatto alle nostre esigenze, avere sott’occhio qualche confronto non può far altro che aiutarci in questa scelta. In particolare in questo articolo abbiamo intenzione di analizzare le caratteristiche di Kobo Vox e Kindle Fire, con cui si mette in diretta competizione.

Dimensioni e design

A partire dall’aspetto esteriore entrambi i dispositivi dimostrano un carattere elegante e decisamente compatto. Kobo Vox è disponibile in quattro colori differenti, è infatti possibile scegliere tra un bordo verde, celeste, fucsia o nero. La sua parte posteriore presenta il motivo trapuntato tipico dell’azienda ed un supporto in gomma, che renderà la presa del dispositivo molto più salda durante l’utilizzo. Le sue dimensioni sono di 192,4 mm x 128,44 mm con uno spessore di 13,4 mm. Il peso di Kobo Vox raggiunge invece i 402 grammi. Dall’altro lato abbiamo un Kindle Fire molto maneggevole grazie alle sue misure di 190 mm x 120 mm, 11,4 mm di spessore ed un peso di 413 grammi. Per la parte posteriore Amazon ha deciso di utilizzare un rinforzo in gomma, stessa cosa avvenuta con Kobo Vox, poiché questo materiale permette di tenere meglio Kindle Fire anche nel caso in cui le mani comincino a sudare. Entrambi i dispositivi sono poco ingombranti e vediamo che dal punto di vista estetico presentano una forma pressocché simile: un rettangolo dagli spigoli leggermente arrotondati.

Display

Entrambi i dispositivi dispongono di uno schermo multitouch a colori da 7 pollici con una risoluzione di 1024 x 600 pixel. Amazon per il suo Kindle Fire ha utilizzato un vetro firmato Gorilla Glass, una sicurezza in fatto di solidità e protezione dagli urti. In generale possiamo segnalare colori brillanti ed un aspetto grafico semplice ma gradevole sia per Kobo Vox che per Kindle Fire. Dal punto di vista del touchscreen, il dispositivo di Kobo presenta qualche piccolo problema con lo zoom che talvolta necessita di più aggiustamenti.

Memoria

Come avviene per tutti i prodotti Amazon, Kindle Fire non presenta la possibilità di aumentare la memoria interna tramite microSD, dato che è totalmente sprovvisto dell’apposita slot. Kindle Fire dispone di 8 GB di default che corrispondono a circa 80 applicazioni, 6000 libri, 8 film o 800 canzoni. Se per qualsiasi motivo quegli 8 GB non possono essere sufficiente, esiste comunque la possibilità di usufruire di Amazon Cloud: un servizio tramite cui sarà possibile sfruttare 5 GB di storage online (tutto in via gratuita). Anche Kobo Vox dispone di 8 GB di memoria interna che però possono essere aumentati tramite microSD fino a 32 GB.

[adsense_id=”1″]

Batteria

Come sappiamo, c’è sempre qualche differenza su quanto promesso dalle aziende e la durata effettiva della batteria. Kobo Vox ad esempio promette delle gloriose 7 ore che poi in realtà arrivano a 4 ore e 20 minuti con una luminosità al 65%. Kindle Fire promette 8 ore di autonomia, che secondo i test corrispondono a  7,4 ore se utilizzato per la lettura, 7 ore se utilizzato in riproduzione video. Vediamo che su questo dettaglio Kindle Fire si dimostra nettamente superiore, mentre Kobo Vox ci ha deluso un po’.

Navigazione internet

Kindle Fire dispone del nuovo browser Silk, che purtroppo non si è dimostrato particolarmente degno delle nostre aspettative. Per caricare una pagina vengono richiesti circa 7 secondi, molti in confronto a quello che viene offerto dalla concorrenza. Kobo Vox in generale funziona molto bene, le pagine si caricano velocemente ed è possibile guardare contenuti in flash o video su Youtube senza riscontrare problemi di alcun tipo. Purtroppo però non si può cambiare il browser preferito.

Caratteristiche generali

Kobo Vox dispone di un processore da 800 Mhz e una RAM da 512 MB. Il sistema operativo utilizzato è Android 2.3 e vediamo come il dispositivo ha assunto un taglio prettamente social. Sono stati integrati i principali social network come Facebook, Twitter e Kobo Pulse. Quest’ultimo permette agli utenti di scambiare commenti e voti sugli ebook che sono stati letti. Così se avete intenzione di acquistare un libro ma non siete particolarmente sicuri potrete sempre consultare le varie statistiche grazie a questa funzione. Un’altra interessante funzione è costituita da Reading Life, con cui potrete controllare le vostre personali statistiche riguardo la lettura. Dal punto di vista di contenuti Kobo dispone di 2,3 milioni di libri tra cui poter scegliere, di cui 1 milione totalmente gratuito. Il dispositivo supporta inoltre i principali formati come ePub, PDF anche se purtroppo qualche volta presenta dei problemi di caricamento con file particolarmente complessi dal punto di vista grafico come fumetti o graphic novel. Dopo il caricamento lento comunque la lettura avviene in modo rapido. Inoltre Kobo Vox adatta perfettamente la pagina in base all’orientamento del dispositivo, così da rendere ancora più comoda l’esperienza.

Kindle Fire offre varie modalità per la lettura, come Text View per visualizzare solo il testo o Page View che mostra il contenuto completo di testo ed immagini. In generale è molto comodo per consultare eBook. Il dispositivo permette inoltre di usufruire di molti contenuti multimediali che vengono distribuiti da Amazon a prezzi abbastanza ragionevoli. I video possono essere sia scaricati che guardati in streaming, peccato però per i 7 pollici del display che non sono i più adatti per questo tipo di contenuti. I video non possono essere ingranditi e questo penalizza un po’ la resa, inoltre non supporta il Bluetooth e neanche HDMI. Le prestazioni sono in generale valide anche se dobbiamo segnalare una reattività del touchscreen leggermente deludente.

Conclusione

Dopo questa analisi generale, dobbiamo pur sempre tenere conto del fatto che si tratta di due esperimenti per le aziende. Kobo ha puntato su un dispositivo che sviluppa molto le sue componenti social e che per questo si dimostra molto attuale. Oltre a leggere, Kobo Vox può essere utilizzato anche per consultare immagini, video, navigare su internet e quindi accedere a numerosi funzioni che vanno oltre quelle di un semplice ereader. Amazon con il suo Kindle Fire ha cercato di entrare in un mercato molto competitivo, utilizzando espedienti che si sono rivelati molto efficaci ma che comunque non sono ancora del tutto sufficienti. Sicuramente se state cercando un tablet che non costi eccessivamente entrambi i prodotti sono tra i più economici sul mercato.

Argomenti Correlati:

Hai trovato interessanti gli articoli di ebook-reader.it?

Aiuta questo sito a sostenersi, diffondi i contenuti che ritieni validi sul tuo social network preferito o iscriviti alla newsletter. Basta un clic e non costa nulla!

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Dai un voto