Il nuovo modo di leggere libri

Creare un ebook, ecco come – seconda parte

(continua dalla prima parte)

Questo delle immagini può rappresentare un gran problema per gli ebook Reader e la loro visualizzazione in HTML. Se si pensa che gli ebook debbano assomigliare ai libri cartacei, ovvero una collezione di capitoli senza alcuna figura, allora è tutto a posto.

In ogni caso, l’HTML afferma nel codice che tutte le immagini siano allineate al testo, in modo che il paragrafo finisca prima dell’immagine, e il successivo inizi dopo. Non c’è maniera, finora, di rompere questo ordine con il codice HTML o CSS, e nemmeno di abilitare la funzione di far galleggiare, ovvero porre in una posizione a propria scelta, l’immagine che non può stare nella parte alta della pagina successiva, oppure metterla da soli in una pagina a scelta.

Queste funzioni esistono nella maggior parte dei processori word, come Office, anche se solo alcuni la usano.

Sigil è un buon programma per creare ebook semplici utilizzando l'HTML

Sigil è un buon programma per creare ebook semplici utilizzando l'HTML

Alcuni software degli anni ’80 già utilizzavano le funzionalità descritte, con del codice appropriato.

Questi problemi di visualizzazione hanno anche  altri effetti collaterali. Dal momento che gli iBook sono basati su WebKit, vi aspettereste di poter usare le fantastiche animazioni dell’HTML5 e di CSS3 che sono supportate su Safari. Invece, per la maggior parte, non è questo il caso. Per esempio, se programmate un’immagine come nascosta, resterà tale anche se proverete a gestire gli attributi di visualizzazione tramite Javascript. La ragione è abbastanza ovvia. iBooks infatti ha la necessità di impaginare il libro, e non può far fronte con la possibilità che l’impaginazione sia cambiata in un secondo momento.

Gli strumenti open-source.

Quando si crea un ebook, ci sono tre diversi tipi di strumenti che dovreste usare. Per prima cosa si dovrà ottenere un buon editor di eBook che carica e trasforma file ePub, come Sigil che vedremo più sotto. O, piuttosto, più che un editing originale potreste desiderare di creare il vostro eBook con un editor familiare come Word, in seguito convertirlo in un ePub e in altri formati. Lo strumento per far ciò è Calibre.

In seguito, se volete modificare direttamente i formati ePub, dovrete verificare che ciò che avete fatto sia corretto, dal momento che è molto facile rompere il codice HTML e i file speciali collegati. Ci sono anche per questo alcune applicazioni che possono aiutare.

Sigil è un’applicazione open-source che funziona sulla maggior parte delle piattaforme, e vi permette di leggere ed editare file ePub in quasi ogni maniera. Si possono settare i paragrafi e lo stile dei caratteri nel testo, ed è presente una modalità di divisione delle finestre attraverso cui potete modificare l’HTML vedendo a fianco direttamente i risultati ottenuti.

Calibre, al di là delle funzioni di conversione, offre diversi strumenti professionali per aggiustare e modificare il proprio ebook

Calibre, al di là delle funzioni di conversione, offre diversi strumenti professionali per aggiustare e modificare il proprio ebook

Sigil funziona molto bene quando è necessario creare un eBook molto semplice con testo e alcune, poche immagini, però per avere funzioni più avanzata è meglio cercare qualcos’altro. Da un altro lato, tuttavia, è un’ottima applicazione per iniziare un progetto di eBook.

Ad una prima vista, per questo scopo, Calibre sembra meno utile che Sigil, ma ci si troverà ad usarlo piuttosto spesso. In verità è un’applicazione di conversione per ePub più che un vero e proprio editor. Infatti può leggere testo ANSI, RTF, PDF e in altri formati che può convertire nel formato di eBook più diffuso, ma anche in altri quale per esempio il Mobi per Kindle.

Per la produzione di ePub è davvero un coltello svizzero, che vi permette di fare operazioni complesse, tra cui porre come obiettivo della conversione alcuni ebook Reader. Può anche leggere i feed sul web e creare eBook.

Una funzionalità molto utile è la possibilità di modificare gli ePub, e in seguito mandarli ad un dispositivo. Quando si utilizza questa operazione, Calibre espande il file modificato in varie cartelle che lo costituiscono, in modo da poter modificare direttamente l’HTML. E’ una funzionalità che si userà molto nell’inserzione di video e animazioni.

Quando si sono fatte le modifiche, Calibre ricostruirà l’ePub, che potrete mandare al dispositivo. Come avrete notato, c’è una grande comunità che ruota intorno a Calibre e che lo aggiorna continuamente, praticamente ogni settimana. Se dunque producete eBook, Calibre è un programma essenziale.

Verificatori di ePub

ePub check, per verificare la correttezza del codice all'interno di un ebook

ePub check, per verificare la correttezza del codice all'interno di un ebook

Come detto prima, un ePub è una collezione di file compressi insieme, e un dispositivo, per capirli in modo appropriato, deve registrare che essi siano completi (anche elencati) e strutturati in maniera adatta. Siccome lo standard di lettura dell’HTML per gli ebook Reader è abbastanza rigido, le regole di costruzione dell’eBook devono esserlo altrettanto.

L’applicazione principale utilizzata per verificare la correttezza degli ePub si chiama ‘Epubcheck’. E’ un software costituito da una riga di comando di Java che verifica il file secondo le proprietà dette, più diverse altre. E’molto importante usarlo se, per esempio, si invia un libro a Apple. Infatti, l’azienda ha incorporato una versione di Epubcheck nel suo servizio di invio libri, per cui se uno non vi passa attraverso per via di errori nel codice, Apple non lo vedrà neppure.

Il mercato degli eBook è ancora agli inizi, per quanto in crescita, ma aumenterà di molto quando ci si renderà conto che un ebook Reader non è solo un dispositivo per leggere come su carta, ma qualcosa di più. Per questo deve essere possibile, anche per attrarre più lettori, aggiungere video, contenuti animati e altro per far maturare il mercato.

Argomenti Correlati:

Hai trovato interessanti gli articoli di ebook-reader.it?

Aiuta questo sito a sostenersi, diffondi i contenuti che ritieni validi sul tuo social network preferito o iscriviti alla newsletter. Basta un clic e non costa nulla!

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Dai un voto