Il nuovo modo di leggere libri

iRiver Story HD

Recensione

Giusto una decina di giorni fa è uscito sul mercato l’iRiver Story HD, di cui abbiamo presentato un’anteprima. Ora che è in circolazione è possibile approfondire di più il discorso su questo ebook Reader che, comunque, non si discosta moltissimo dal modello europeo di iRiver.

Ma vediamo in dettaglio di cosa si tratta.

Hardware e Software

La differenza di risoluzione in un'immagine tra l'iRiver HD - a sinistra - e il Kindle 3 - a destra (fonte: onlinesocialmedia.net)

La differenza di risoluzione in un’immagine tra l’iRiver HD – a sinistra – e il Kindle 3 – a destra (fonte: onlinesocialmedia.net)

L’iRiver HD è stato ispirato chiaramente dal Kindle. Ha infatti quasi le stesse dimensioni e peso del Kindle 3, e anche l’aspetto appare molto simile a causa della tastiera QWERTY sotto lo schermo. Essa comprende i tasti di navigazione e per voltare pagine, con un controller a quattro direzioni e vari pulsanti per le opzioni.

Da un punto di vista più funzionale, tuttavia, ci sono delle differenze rispetto al Kindle 3. In primo luogo, i tasti per cambiare pagina non sono al lato dello schermo ma inclusi nella parte della tastiera, non ha altoparlanti e tantomeno un’entrata jack per le cuffie, in quanto l’audio non è supportato, e manca di caratteristiche avanzate, quali opzioni di visualizzazione, note, applicazioni e così via.

In pratica, lo Story HD è molto più basilare rispetto al Kindle e a molti altri eReader attualmente in circolazione, ma d’altra parte ha sviluppato alcuni aspetti interessanti e, soprattutto, una caratteristica unica: uno schermo ad alta risoluzione. Praticamente tutti gli ebook Reader a 6 pollici hanno una risoluzione di 800 x 600 pixel, mentre il nuovo modello di iRiver è il primo ad usarne una da 1024 x 768.

I maggiori pixel usati all’interno della stessa superficie rendono il testo più definito e più scuro. Rispetto al modello finora migliore sul mercato, il Pearl di e-Ink, la differenza si può notare specialmente visualizzando testi di dimensioni piccole e immagini dettagliate. Il colore di sfondo è uguale, ma in verità la differenza è appena osservabile. E’ possibile comunque vederlo mettendo fianco a fianco l’iRiver con un altro eReader di risoluzione più bassa.

Lo Story HD è arrivato sul mercato con 2 GB di memoria, di cui 1,4 utilizzabili, ed espandibile con SD fino a 32 GB. Supporta ebook con Adobe DRM da molte fonti oltre a Google, dagli ePub ai PDF, dai TXT ai DOC, oltre ai PPT, gli FB2 e molti altri per le immagini, compresi i file ZIP. Per quanto non siano compresi nella lista ufficiale, è possibile aprire anche i file CBZ.

Riguardo alle altre caratteristiche tecniche, l’iRiver HD utilizza un processore Cortex i.MX508, il Wi-Fi per scaricare i libri da Google e una batteria che con una carica arriva in stand-by fino a 6 settimane di durata, oppure per l’utilizzo a 14.000 cambi di pagina.

Passando al software, invece, possiamo dire che all’accensione del dispositivo una procedura guidata viene fatta partire per dare una sfarinata su come utilizzarlo e come sincronizzarsi con un account Google, per utilizzare il suo ebook Store.

C’è anche una guida per gli utenti in PDF per avere più dettagli sull’utilizzo. Per trovarla è necessario cambiare l’elenco dei libri da Google Library a Recenti.

La lettura

E’ possibile ordinare i titoli presenti sull’eReader secondo varie preferenze, ma anche un’opzione per visualizzare le cartelle secondo cui li abbiamo organizzati.

A sinistra un e-Ink Pearl, a destra un e-Ink XGA, presente sull'HD (fonte: ebookgratis.it)

A sinistra un e-Ink Pearl, a destra un e-Ink XGA, presente sull’HD (fonte: ebookgratis.it)

Per la lettura è possibile cambiare il testo in otto dimensioni diverse, cliccando il pulsante Aa – lo stesso del Kindle – sulla tastiera. A fianco ce n’è un altro per cambiare la visualizzazione da verticale a orizzontale – sul Kindle è possibile farlo attraverso un menu.

E’ presente un dizionario inglese, il Collins, in cui però per ricercare è necessario scrivere le parole in un campo di testo, ed è possibile aggiungere segnalibri.

Riguardo alle altre caratteristiche, molte mancano. Non è possibile aggiustare i margini, l’interlinea, il font, giustificare il testo o qualsiasi altra cosa. Inoltre non c’è ancora un’opzione per evidenziare, mettere note o fare una ricerca nel libro. E’ possibile tuttavia che iRiver metterà presto in circolazione un aggiornamento per il firmware, almeno per renderlo pari ad altri eReader.

L’aspetto innovativo e portante di questo dispositivo è l’accesso a Google eBooks. In teoria è possibile farlo anche con il Kindle, per esempio, o un altro dispositivo che usi un browser. La differenza è che con l’iRiver è possibile scaricare i libri per leggerli off-line. La libreria di Google è accessibile dalla Home. Aprendola, si possono vedere i libri più venduti, con una barra di ricerca e un collegamento per vedere le categorie. E’ possibile leggere una descrizione di ciascun libro e scaricare un’antemprima, oppure comprarlo direttamente. Tuttavia non è possibile leggere le recensioni.

La libreria di Google offrirebbe più di tre milioni di titoli, ma l’iRiver non offre funzionalità avanzate di ricerca.

Riguardo ai PDF, il dispositivo è un po’ sotto la media. I documenti si visualizzano e si cambia pagina facilmente, così come la funzionalità orizzontale, ma lo zoom funziona solo in verticale e offre solo 4 livelli di profondità che, in realtà, non zoomano molto. Funziona in verità come un taglio margini. Una volta che si è zoomato, si possono usare le frecce per muoversi nella pagina, ed è possibile fissare lo zoom, che rimarrà tale girando le pagine.

E’ possibile accedere all’indice dei contenuti, andare alle pagine e accedere al dizionario. Dal lato positivo, carica i PDF e sfoglia le pagine molto velocemente. Inoltre, l’alta definizione aiuta a leggere anche il testo più piccolo e a visualizzare ottimamente le immagini.

Conclusioni

L’iRiver Story HD ha anche, almeno in teoria, un browser web. E’ possibile usarlo andando sull’ebook Store di Google e scendere fino a trovare Google Home, da cui si possono fare ricerche su Internet. Il browser tuttavia non ha funzionalità oltre a quelle basilari, e funziona a metà.

In ultima analisi, il dispositivo arriva sul mercato con le tecnologie di schermo più avanzate, ma riguardo alle caratteristiche è fermo a più di un anno fa. Il vantaggio di utilizzo di Google è forte, ma non è sufficiente quando sia il Nook, che il Kobo Touch, che i dispositivi Sony e Kindle hanno più funzionalità da offrire.

E’ un ebook Reader più che decente, con molto potenziale ma non sfruttato bene. Almeno il prezzo l’hanno reso concorrenziale rispetto al Kindle, per cui è possibile che rientri nella categoria degli eRader a basso costo, per il largo pubblico.

Torna al menu

Pro

  • Prezzo basso
  • Schermo ad alta definizione e veloce
  • Molti formati supportati
  • Alta durata della batteria

Contro

  • Poche funzionalità per i libri
  • Accesso a Internet poco efficiente
  • Possibilità scarse di fare ricerche e utilizzare applicazioni

Torna al menu

Caratteristiche

  • DIMENSIONI: 190.4 x 127.5 x 9.3mm
  • PESO: 207 gr
  • SCHERMO: 6″ E-Ink XGA con risoluzione 1024 x 768
  • MEMORIA: 2GB, espandibile fino a 32 GB
  • BATTERIA: sei settimane in stand-by, 14.000 cambi pagina
  • WIRELESS: Wi-Fi

Torna al menu

Video e foto

iRiver Story HD iRiver Story HD

Torna al menu

Argomenti Correlati:

Hai trovato interessanti gli articoli di ebook-reader.it?

Aiuta questo sito a sostenersi, diffondi i contenuti che ritieni validi sul tuo social network preferito o iscriviti alla newsletter. Basta un clic e non costa nulla!

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Dai un voto