Il nuovo modo di leggere libri

Aggiornamenti e novità sul Kobo Touch Reader

Utenti

Il Kobo Touch Reader è uscito da poco tempo e già ci sono le prime novità sul software.

In primo luogo, sui vari forum specializzati si sta discutendo da tempo riguardo un particolare tema: la possibilità di installare nuovi font, tipi di carattere, sull’ebook Reader, che si fa sempre più interessante.

Il nuovo Kobo ha solo due tipi di font, Georgia e Avenir, ma è possibile mettere una moltitudine di altri font TTF e OFT seguendo alcuni semplici passi.  Per fare quest’operazione sono necessari solo un paio di minuti.

Aggiungere nuovi font

Come appaiono i nuovi font installati nell'ebook Reader (fonte foto: The-ebook-reader.com)

Come appaiono i nuovi font installati nell'ebook Reader (fonte foto: The-ebook-reader.com)

Per prima cosa, è necessario collegare l’ebook Reader al computer tramite USB. In seguito aprire il drive di Kobo se non lo fa automaticamente. Di solito il nome del drive è “KOBOeReader”.

Creare una nuova cartella in quella principale del drive, laddove già ci sono le cartelle “.kobo” e “. .adobe-digital-editions”, e chiamarla “Fonts”.

Per ultima cosa, aggiungere alla cartella i font che si sono scelti (li trovate nella cartella con il medesimo nome in Windows) oppure scaricati, sconnettere il Kobo, e il gioco è fatto. Nello stesso menu di selezione dei font – quando cliccate su ‘Aa’ – troverete quelli nuovi aggiunti.

Note a riguardo

Potete trovare i font sul vostro computer scrivendo, nella casella di ricerca di Windows, ‘font’. Oppure potete andare su Google web fonts per trovarne di nuovi. Il lato negativo è che questa funzionalità è operativa solo per i libri scaricati dalla libreria di Kobo – che presto arriverà pure in Italia. Con gli altri ebook i font addizionali non verranno mostrati.

Aggiungere la versione corsiva e in grassetto dei font è una buona idea, in quanto la maggior parte dei libri utilizzano gli stili per i font. Se volete farlo, dunque, caricate i file che contengono queste versioni dei font all’interno della cartella del dispositivo.

Dal momento che questa funzionalità è inserita, è probabile che Kobo stia lavorando ad un aggiornamento che aggiungerà altri font a quelli predefiniti. Ma anche così è piacevole pensare che è possibile personalizzare la lettura, almeno sotto questo aspetto.

Il nuovo aggiornamento in arrivo

Le personalizzazioni del Kobo Touch non sono molte, e questa dei font è una delle poche. Non c’è infatti maniera, finora, di cambiare i margini o l’interlinea. Questo allontana alcune persone, che vorrebbero più controllo su ciò che leggono, dall’acquisto. Le impostazioni da cambiare sono semplicemente troppo poche.

Gli sviluppatori di Kobo, però, hanno annunciato che c’è un firmware già disponibile in versione beta, per chi vuole sperimentarlo in anteprima, che dovrebbe aggiustare una serie di questioni in sospeso.

Con esso sarà possibile cambiare i margini e gli spazi delle varie linee di testo, per esempio, oppure spegnere la modalità di styling, ovvero usare la formattazione base. Si potrà allineare il testo tutto a sinistra e anche i font tra cui scegliere saranno di più, con la possibilità di aggiungerne altri e utilizzarli per tutti gli ebook leggibili.

Queste novità nel firmware renderanno l’ebook Reader di Kobo più versatile nella lettura. Molti utenti sono già entusiasti per l’aggiornamento, e considerano questo fatto una mossa corretta per inserirsi in questo vasto mercato. Ora manca da mantenere una promessa, ovvero rendere il dispositivo internazionale, supportando i caratteri europei, tedeschi, francesi e spagnoli, e quelli cinesi.

Per ora, come primo passo, la compagnia canadese sta portando i suoi ebook Reader nei Caraibi. Grazie ad un accordo con la libreria ‘Nigel R Khan’, presto sbarcherà nel paese di Trinidad e Tobago, con lo sfruttamento di nuove tecnologie per supportare i lettori locali e il turismo.

Perché proprio questo Paese? Pur essendo piccolo, con una popolazione di 1,3 milioni di persone, ha però un’altissima percentuale di alfabetizzazione, il 92,8%, e le nove librerie della catena libraria apriranno le porte di tutte queste persone alla lettura digitale.

Il vice presidente di Kobo, infatti, ha dichiarato che “insieme con l’eccitazione di portare la nostra passione per la lettura digitale su nuovi lidi, ci aspettiamo un grande successo grazie alla collaborazione con ‘Nigel R Khan’. Faremo crescere la comunità di lettori digitali in Trinidad e la parte di popolazione orientata alle nuove tecnologie”.

Kobo lancerà anche tutte le sue migliori applicazioni per la lettura, che funzionano su iPad, iPhone, BlackBerry, su sistemi Android, Windows e MacOS, oltre che tutte le varie per i tablet in commercio.

Argomenti Correlati:

Hai trovato interessanti gli articoli di ebook-reader.it?

Aiuta questo sito a sostenersi, diffondi i contenuti che ritieni validi sul tuo social network preferito o iscriviti alla newsletter. Basta un clic e non costa nulla!

4 Commenti

  1. Puoi utilizzare il servizio consegnato.com, qui ne abbiamo parlato

  2. Salve, vorrei acquistare Kobo Touch, ma come fare? Ho provato sui siti indicati nella pagina di Kobo ma non riesco a far valere la destinazione internazionale!! Ho provato anche su BestBuy ma niente!! Come avete fatto??? Please spiegatemi!!

  3. recensione please…

  4. Acquistato oggi (01/12/2011) il Kobo Touch, installato il nuovo firmware e oltre ad avere la lingua italiana, ha i margini, font nuovi etc..che dire..è una figata! sono contentissimo…
    ciao a tutti

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Dai un voto