Il nuovo modo di leggere libri

Anteprima e comparazione di MyTile, ebook Reader di Onda Communication

Onda Communication è un’azienda specializzata in fabbricazione di chiavette 3G e dispositivi per la connessione in Internet. Già l’anno scorso aveva preannunciato l’arrivo sul mercato del suo MyTile, un innovativo ebook Reader con molte funzioni importanti.

Il suo lancio era previsto per la fine del 2010, poi è slittato più volte e l’ultima data proposta dall’azienda era il mese di aprile. Ma il mese è terminato e ancora non l’eReader non si è visto sul mercato.

Le dimensioni

I tre modelli che Onda Communication vuole proporre sul mercato. Da sinistra: MyTile 10C, MyTile 10C Pro - i due a colori - e MyTile 10B - in bianco e nero.

I tre modelli che Onda Communication vuole proporre sul mercato. Da sinistra: MyTile 10C, MyTile 10C Pro - i due a colori - e MyTile 10B - in bianco e nero.

Le informazioni su questo dispositivo non arrivano da molte fonti. Ci sono alcuni comunicati dell’azienda e altri video girati a fiere come l’eBookLab di Rimini, in cui era presente anche Onda Communication con – presumibilmente a causa dell’uso ridotto che viene mostrato– prototipi senza il software completo. Specialmente non è stato ancora possibile per nessuno testarlo.

Vediamo dunque le caratteristiche, almeno teoriche, in confronto con un dispositivo di grandezza uguale come il Kindle DX. MyTile, infatti, si presenterà con uno schermo e-Ink da 9,7 pollici, come il dispositivo a schermo grande di Amazon.

Proprio riguardo il display, inoltre, Onda aveva comunicato che ci sarebbero stati due modelli, uno in bianco e nero e uno con il primo schermo e-Ink a colori a grandi dimensioni. Di questi due, per il lancio è previsto solo il primo. Arriverà inoltre a 8 tonalità di grigio – a differenza di altri ebook Reader che ne presentano 16, anche se la lettura dovrebbe essere sufficientemente nitida.

Lo schermo in bianco e nero non è specificato di che modello sia, se Vizplex, Triton o Pearl, ma si presume del primo o secondo tipo, mentre il Kindle DX è del terzo, di qualità migliore.

Le dimensioni annunciate sono di 240 mm x 199 mm x 11,8 mm. A comparazione con quelle del DX, 183 mm x 102 mm x 9,7 mm, quest’ultimo appare un po’ più piccolo, anche a parità di schermo, e più sottile, due millimetri in meno.

Per quanto riguarda il peso, invece, il Kindle DX arriva a 536 grammi circa, poco più di mezzo chilo, mentre il MyTile dovrebbe pesare 590 grammi, una differenza che si potrebbe sentire nella mano. In entrambi i casi, comunque, è più facile leggere con il dispositivo appoggiato.

Memorie, connettività e funzioni

Il MyTile in esposizione

Il MyTile in esposizione

Le informazioni riguardo la memoria interna del Mytile variano da 1 ai 4GB, probabilmente dipendentemente dal modello in bianco e nero o a colori. In ogni caso è espandibile tramite microSD fino a 16GB, mentre il DX non lo è, anche se è fornito di una memoria di 4GB, almeno in teoria capace di contenere circa 3000 ebook – 600-700 MB sono occupati dal software interno.

La batteria del Mytile è fornita con una potenza di 3000mAh, e potrà durare, secondo l’azienda, fino a 10.000 cambi pagina, più o meno nella media degli ebook Reader, ma non è specificato il tempo con le connessioni accese. Il Kindle DX, invece, ha una durata di quattro giorni di lettura con il Wireless sempre acceso, mentre spegnendo il collegamento Wi-Fi la batteria potrà durare fino a 15 giorni.

Quest’ultimo è provvisto sia di connessione Wi-Fi che 3G, e così dovrebbe essere dotato anche MyTile. Nel dispositivo di Amazon il 3G permette la navigazione nel catalogo di Amazon e la possibilità di acquistare e scaricare in pochi secondi libri, riviste, quotidiani e articoli di blog. Inoltre è prevista anche la navigazione su Wikipedia, però purtroppo non è utilizzabile per utenti non statunitensi.

Si presume che il MyTile abbia caratteristiche simili, anche se non è chiaro se userà il 3G e il Wi-Fi gratuiti per connettersi solo ad una specifica libreria on-line, ancora sconosciuta, o per permettere la navigazione su web. Si sa che sarà presente un browser web e un client e-mail, quindi le funzioni base di Internet dovrebbero essere garantite, ma ci sarà un prezzo?

Comunque sia, sarà installato anche il Bluetooth per sincronizzare o mandare / ricevere file sul dispositivo. Si presume sia dotato anche di cavo USB come il Kindle per essere collegato – e ricaricato – al computer.

Il Kindle è provvisto di un’uscita audio, un jack per le cuffie o gli altoparlanti, che permette di trasformare il dispositivo in lettore mp3. Questa caratteristica non è specificata nel MyTile, ma è possibile utilizzare la funzione Text-to-speech come nel Kindle, almeno dagli altoparlanti integrati nell’ebook Reader. La differenza è che, essendo l’azienda italiana, la lettura meccanica a voce alta dei testi italiani sarà sicuramente migliore di quella americana.

I formati supportati sono per la maggior parte gli stessi, anche se il Mytile leggerà automaticamente gli Epub mentre sul Kindle bisognerà convertirli. Tuttavia, quest’ultimo è abilitato a leggere gli AZW – e i vari formati Mobi come il PRC – i file TXT e DOC, mentre il primo no.

MyTile, le caratteristiche innovative

Un'immagine che mostra il display del MyTile. Non è ben chiaro se il problema di contrasto è dovuto alla fotografia o allo stesso dispositivo. Si notino le parole in Braille a fianco dei tasti fisici per i non vedenti.

Un'immagine che mostra il display del MyTile. Non è ben chiaro se il problema di contrasto è dovuto alla fotografia o allo stesso dispositivo. Si notino le parole in Braille a fianco dei tasti fisici per i non vedenti.

Oltre ad avere un accelerometro per orientare il testo automaticamente, presenta alcune caratteristiche peculiari che il Kindle DX non ha. Per esempio, è dotato anche di ingresso audio e di un microfono, per poter registrare – molto utile nelle scuole e università per esempio – ma che dà la possibilità di utilizzare i comandi vocali per muoversi all’interno del software.

Tramite il pennino incluso sarà possibile scrivere a mano libera, prendere appunti e disegnare direttamente sullo schermo – una funzionalità totalmente preclusa al Kindle.

Ancora di più, ha una radio FM incorporata e un lettore r-FID, del tipo delle casse che leggono i codici a barre. Una funzionalità che è stata installata per permettere l’uso, per esempio, ai medici che devono registrare le loro cartelle. Sicuramente una novità importante che allarga l’uso di un ebook Reader oltre la semplice lettura di libri, arrivando ad una sempre maggiore interazione con l’ambiente che ci circonda.

La cornice intorno al display presenta sia i tasti fisici che, particolarità, anche i tasti Braille, per i non vedenti.

Infine, il prezzo. Il Kindle DX è in vendita negli Stati Uniti al prezzo di 379 dollari, ovvero circa 256 euro. Il MyTile, secondo quanto detto dall’azienda, dovrebbe uscire sul mercato con un prezzo di 349 euro. Sono quasi 100 euro in più, ma con tutte le funzionalità innovative, potrebbe valerne la pena. Il tutto è da dimostrare con i primi test, perché la qualità va osservata in primo luogo.

Argomenti Correlati:

Hai trovato interessanti gli articoli di ebook-reader.it?

Aiuta questo sito a sostenersi, diffondi i contenuti che ritieni validi sul tuo social network preferito o iscriviti alla newsletter. Basta un clic e non costa nulla!

3 Commenti

  1. Ormai è diventata una farsa tanti e tali sono i rinvii sull’uscita di questo dispositivo…

  2. siamo ad agsoto e non ci sono notizie. ma quando esce????

  3. al prezzo del DX va aggiunto la spedizione e le tasse d’importazione 😉

    bel sito, ottimi contenuti, peccato che la grafica lasci un po’ a desiderare (con questo sfondo scuro è difficile leggere); poi, ti consiglio di mettere un link agli articoli nei feed rss…

    ciao e complimenti!

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Dai un voto