Il nuovo modo di leggere libri

Arriva Google Play: lo store con un catalogo da 4 milioni di ebook

È una novità ma nulla di inedito. Google dice addio all’Android Market, a Google Music, Google eBookStore e dalla loro fusione inaugura Google Play. Una piattaforma tecnologica cloud-based dedicata alla vendita di contenuti digitali per dispositivi Android che mira a conquistare la leadership nel settore dominato da Apple e Amazon.

Ecosistema integrato di intrattenimento, Google Play è stato annunciato proprio alla vigilia della presentazione dell’iPad 3, e non c’è da stupirsi se si pensa alla sua funzione di contrasto all‘iTunes Store e iBookstore di Apple. Parte integrante del megastore digitale di Mountain View l’acquisto di ebook con un’offerta di 4 milioni di titoli. E non solo. Nel catalogo musicale figurano 13 milioni di brani, 450 mila app e migliaia di film. Grazie alla tecnologia cloud agli utenti è riservato un accesso ai file acquistati puntando sulla comodità e, almeno nel periodo iniziale, su molte offerte speciali (al momento riservate al mercato statunitense).

[adsense_id=”1″]

Molte attese riguardano la possibile integrazione con l’interessante servizio Google Tv, che si propone di ridefinire il significato dell’Home Entertainment. È la potenzialità di un nuovo sistema, di cui Google Play ne è l’araldo, incentrato su una natura multipiattaforma, fruibile su PC, smartphone e tablet, e che portata tutto il carico di dati sui server che compongono la nuvola del web. Nessun cavo quindi, né servizi di sincronizzazione. Ma deposito in remoto dei file e accesso in ogni momento, da qualsiasi luogo.

Si tratta di un progetto che coinvolge molti Paesi, e in Italia al momento sono escluse molte delle opzioni disponibili. Le differenze con l’Android Market sono, di fatto, minime. Questo perché i termini delle licenze e il rispetto delle normative nazionali richiedono approfondimenti accurati e quindi molto tempo. Anche la dimensione cloud ha le sue difficoltà.

Quali saranno le novità introdotte dal colosso internet? Cambieranno lo scenario del mercato ebook italiano ed europeo? Ma soprattutto, Google Play rappresenterà uno stimolo ulteriore a una domanda più concorrenziale? Al momento trovare una risposta univoca è difficile. Ma pensando all’ambiziosa, ispiratrice visione delle origini fondate il progetto Google Libri, ovvero la creazione della più grande biblioteca digitale del mondo, c’è da aspettarsi qualche colpo di scena. Sarà Google a scrivere la prossima pagina nel destino del libro elettronico? Staremo a vedere.

Argomenti Correlati:

Hai trovato interessanti gli articoli di ebook-reader.it?

Aiuta questo sito a sostenersi, diffondi i contenuti che ritieni validi sul tuo social network preferito o iscriviti alla newsletter. Basta un clic e non costa nulla!

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Dai un voto