Il nuovo modo di leggere libri

Biblioteche che prestano, sempre di più, con nuovi servizi

Al momento attuale negli Stati Uniti ci sono oltre 21 milioni di ebook Reader in circolazione –  e diverse migliaia in Italia – e molte biblioteche stanno conoscendo un periodo di boom nel prestito di ebook. Molti bibliotecari non stanno neppure più ponendo i libri sugli scaffali, risparmiando denaro che può essere investito altrove.

Si è tenuta in questi giorni la American Library Association Conference (Conferenza dell’associazione delle biblioteche americane) a New Orleans. Il punto che è sotto gli occhi di tutti e su cui ognuno è d’accordo è che le biblioteche in tutto il Nord America stanno subendo tagli significativi nei loro fondi. Non è un segreto che le biblioteche sono spesso in declino e spesso sono un obiettivo da colpire quando si tratta di fare dei tagli nel budget in un consiglio comunale.

Per fortuna in Europa questo meccanismo del prestito è ancora abbastanza consolidato, anzi in alcune realtà è una parte essenziale dei vari paesi locali. Tuttavia, come si dice, si fa di necessità virtù. Negli USA dunque per contrastare la mancanza di fondi ci si ingegna, e un modo per ovviare a questo problema è il digitale.

3M Library Systems

3M Library Systems

Molte biblioteche infatti si stanno rivolgendo a servizi quali Overdrive e il nuovo 3M Cloud Lending Service, ma ce ne sono molti nuovi che possono usare per la distribuzione di contenuti.

Alcune offrono questo servizio già da alcuni anni, addirittura 5 o 6, ma è solo recentemente che c’è stata l’esplosione del mercato. La proliferazione di ebook-Reader, insieme ai tagli, ha fatto sì che molte ora si lancino in questo settore. Molti professionisti del mercato hanno detto che nella maggior parte delle biblioteche di contea nell’ultimo anno sono iniziati programmi di prestito di ebook.

Molti di coloro che hanno comprato un ebook Reader vanno nelle biblioteche e chiedono direttamente di avere degli ebook, e una buona biblioteca non può non adattarsi. Chiaramente molti si chiedono come sarà il panorama fra 10 anni, se questi posti saranno gli stessi di prima, ma potrebbe darsi che sia l’inizio di una rivoluzione come quella della stampa di Gutenberg, per quanto su computer sia cominciata molto tempo fa.

Alla conferenza ci sono stati alcune provocazioni dai vari manager di IT, dicendo che alcuni clienti vorrebbero donare i loro ebook alle biblioteche, ma sono impediti dal farlo. Altri han detto che gli ebook sono un investimento migliore perché non si degradano come i libri cartacei – ma questo è da verificare, ci sono libri di millenni fa, mentre i supporti digitali si degradano in meno di un decennio. La cosa positiva chiaramente è che sono trasferibili.

I nuovi progetti di OverDrive e 3M

La console di OverDrive

La console di OverDrive

Alla conferenza i due servizi più importanti ora negli Stati Uniti riguardo i prestiti, OverDrive e 3M Library Systems, hanno presentato le nuove tecnologie che andranno ad utilizzare per i propri servizi.

Fino ad ora, riguardo alla prima azienda, i prestiti venivano fatti mantenendo il sistema “un ebook per ciascuna persona”, praticamente identico al sistema con il cartaceo. Una volta che il prestito è finito, è finito. Chiunque voleva un ebook, lo prenotava e aspettava che tornasse indietro dalla persona che l’aveva prima preso in prestito.

Questo modello tuttavia non ha molto senso in un mondo in cui tutto è scaricabile istantaneamente. OverDrive dunque ha introdotto alla Conferenza ‘Always Available’. Il nuovo servizio consiste in una lista selezionata di titoli liberi da DRM, per la prima volta, per avere copie multiple degli stessi nel sistema bibliotecario.

Allo stesso tempo, 3M ha svelato il suo nuovo servizio, completo di dispositivi che saranno immessi sul mercato dalla stessa azienda in un prossimo futuro. Oltre a ciò, saranno rese disponibili varie applicazioni e il Discovery Terminal, una macchina all’interno delle biblioteche per sfogliare i titoli tramite touchscreen. Il terminale comporterà una facilità di utilizzo che, quando realizzata, potrebbe scalzare OverDrive a livello qualitativo, e quantitativo, in alcune biblioteche.

Per sua sfortuna, 3M è un po’ in ritardo per competere con il concorrente. Il suo catalogo è ricco, circa 5.000 titoli, ma niente a confronto con i 500.000 di OverDrive. E ora che questa ha introdotto il prestito multi-utente, essenzialmente eliminando le attese, 3M dovrà sforzarsi parecchio per starvi dietro.

Una cosa interessante è l’annuncio di OverDrive secondo cui i loro ebook sono compatibili con quasi ogni eReader, specialmente i Nook e i vari tablet  con piattaforme Android e iOS. Dunque dov’è il Kindle di Amazon?

Secondo alcuni articoli recenti, l’azienda avrebbe stretto un accordo con Amazon per la compatibilità dei servizi. Che sia un indizio sulla futura adozione dell’ePub 3 ? Staremo a vedere. Di certo un servizio così esteso non può ignorare l’ebook Reader più venduto al mondo.

In ogni caso, un fatto è che il pubblico, specialmente i bibliotecari professionisti pubblici e privati, ha apprezzato molto le iniziative di entrambe le aziende.

Un altro aspetto positivo è che le copie di un ebook appena uscito potranno essere acquistate direttamente dal numero di prenotazioni che le persone richiedono, eliminando di fatto il peso di fare nuovi ordini.

Argomenti Correlati:

Hai trovato interessanti gli articoli di ebook-reader.it?

Aiuta questo sito a sostenersi, diffondi i contenuti che ritieni validi sul tuo social network preferito o iscriviti alla newsletter. Basta un clic e non costa nulla!

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Dai un voto