Il nuovo modo di leggere libri

Che fine fanno gli eBook alla nostra morte?

Utenti

Che fine fa la nostra collezione di eBook o MP3 alla nostra morte? Ve lo siete mai chiesto?

Ebbene a farsi questa domanda è stato il noto attore Bruce Willis, che voleva trascinare in tribunale la nota casa Apple (notizia poi smentita dalla moglie su Twitter) in quanto era intenzionato a lasciare in eredità alle figlie la sua vastissima collezione musicale regolarmente acquistata su iTunes ed ha poi scoperto di non poterlo fare per dei termini imposti al momento dell’acquisto.

lasciare in eredità i propri eBook

iTunes Store di Apple

 

Che la notizia sia vera oppure no, la questione ha suscitato comunque delle polemiche.

Marco Pierani, responsabile delle Relazioni Istituzionali per Altroconsumo spiega che “accettando i termini e le condizioni di utilizzo in realtà si va incontro ad una contraddizione: ad un certo punto si legge infatti che la musica acquistata può essere masterizzata, e che il cd ricavato può essere utilizzato allo stesso modo di un cd acquistato in un qualsiasi negozio. Possiamo quindi regalare, rivendere o lasciare in eredità questa musica esattamente come facciamo con la musica su supporto fisico? Nient’affatto! Qualche riga più sotto infatti si legge che il cd può essere masterizzato, ma solo come copia di backup”.

Dunque quando acquistiamo un eBook o un file da Apple o Amazon, in pratica noi li stiamo noleggiando per un tempo indeterminato. Di nostra proprietà risulta essere solo la licenza d’uso.

A riguardo l’avvocato Pierani continua dicendo “Apple pubblicizza la vendita dei suoi contenuti, invitando i consumatori ad acquistarli, senza però dirla tutta fino in fondo. In realtà, infatti, quando si decide di acquistare musica o, più in generale, contenuti su iTunes, Apple fornisce una licenza d’uso. Questo significa ad esempio che i contenuti non potranno mai essere lasciati in eredità e che è possibile farne solo un uso personale e su un numero limitato di apparecchi. Insomma Apple non ci vende nulla, ma ci concede alcuni utilizzi sui contenuti e ne limita altri. Una nuova forma di noleggio, più che di un vero acquisto.”

Stesso discorso vale chiaramente anche per i negozi virtuali come Kindle e Kobo.

lasciare in eredità i propri eBook

Kindle Store di Amazon

Ognuno di noi nel corso della sua vita colleziona libri, musica o comunque contenuti digitali che esprimono la nostra personalità e che avremmo piacere di lasciare come patrimonio ai propri figli o a qualche familiare.

Stando alle leggi attuali tutto questo non è possibile perché alla nostra morte tutte le nostre collezioni verranno cancellate.
Chi eredita il vostro eReader, Tablet o iPod è legalmente obbligato ad eliminare tutti i contenuti presenti sul dispositivo. Così chi con passione ha raccolto e collezionato per anni libri e quant’altro, verrà distrutto per sempre in quanto non è permesso trasmettere un patrimonio personale che può essere storico-letterario oppure musicale.

Speriamo solo che sia una questione di tempo e che le leggi possano essere cambiate. Voi cosa ne pensate?

Argomenti Correlati:

Hai trovato interessanti gli articoli di ebook-reader.it?

Aiuta questo sito a sostenersi, diffondi i contenuti che ritieni validi sul tuo social network preferito o iscriviti alla newsletter. Basta un clic e non costa nulla!

Un commento

  1. Vogliamo mantenere la memoria intergenerazionale

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Dai un voto