Il nuovo modo di leggere libri

College e Kindle Library Lending. Come ottenere ebook da biblioteche e scuole

Sempre più nei college americani gli ebook Reader sono visti con favore. Sono stati resi noti al pubblico i risultati della ricerca di marzo 2011 ‘OnCampus Electronic Book and E-Reader Device Report’, condotta da OnCampus Research, la divisione di ricerca della the National Association of College Stores (NACS – Associazione Nazionale dei negozi dei college).

E’ stato fatto un sondaggio tra 655 studenti di college, e la NACS ha evidenziato diversi fattori particolari.

College digitali

Gli ebook Reader sono sempre più utilizzati nei college americani come sostituti dei libri cartacei

Gli ebook Reader sono sempre più utilizzati nei college americani come sostituti dei libri cartacei

Il report stilato riguardante gli ebook e i dispositivi di lettura conferma le predizioni fatte secondo cui potremmo star approcciando un punto cruciale per il materiale digitale di lettura in questa fascia di persone.

I risultati mostrano un incremento del 6% nell’acquisto di ebook di qualsiasi tipo, a confronto con uno studio simile condotto nell’ottobre 2010 – quindi a meno di sei mesi di distanza – mentre sempre meno studenti si affidano a computer portatili o netbook per consultare e leggere questo materiale.

Circa il 15% in meno, infatti, hanno detto che utilizzano questi dispositivi per leggere e-book, mentre il 39% ha affermato di usare un ebook Reader dedicato, rispetto al 19% di soli 5 mesi prima. Il direttore della pianificazione e ricerca alla NACS ha detto che “anche se la grande maggioranza degli studenti ancora non possiede un e-Reader dedicato, è comunque un salto significativo nel breve periodo di cinque mesi”.

Circa il 15% ha riportato di possedere – e non solo usare – un ebook Reader, rispetto all’8% di ottobre dello scorso anno. Di coloro che ne hanno uno, il più popolare si è confermato il Kindle di Amazon. Di questa percentuale di studenti, più della metà – il 52% – infatti ne possiede uno, rispetto al 32% di cinque mesi fa.

Gli altri e-Reader più comprati sono il Nook di Barnes&Noble – posseduto dal 21% di questa fascia – l’iPhone di Apple – con il 17% di possessori, anche se non è un dispositivo dedicato alla lettura – e l’iPad per ultimo, con un 10%.

In percentuali assolute, significa che tra tutti i 655 studenti intervistati come campione, più del 7,5% possiede un Kindle, mentre solo l’1,5% un iPad.

I numeri però cambiano quando si chiede agli studenti che dispositivo sarebbero interessati a comprare come e-Reader. Le risposte sono paritarie tra iPad e Kindle, entrambi con una percentuale del 27%, seguiti dal Nook.

Sicuramente sulla scelta inciderà il prezzo. Essendo studenti, è probabile che ci si orienti più sui 139 dollari del Kindle – oppure 114$ con Special Offers negli USA – anche con funzioni limitate rispetto al dispositivo di Apple, che però costa quattro volte tanto – e solo per il modello base.

Curiosamente, i libri stampati continuano ad essere l’opzione preferita in questa fascia di popolazione. Nel sondaggio del marzo 2011, infatti, un buon 75% degli studenti di college ha detto che, se la scelta fosse completamente loro, selezionerebbero un libro di testo stampato, piuttosto che uno digitale. Ed è all’incirca la stessa cifra ottenuta nel sondaggio dell’ottobre 2010, così come uno  fatto nell’autunno del 2008.

Kindle e biblioteche. Presto comincerà la rivoluzione sui prestiti

Dopo le biblioteche americane, il fenomeno dei prestiti digitali si estenderà a quelle del Vecchio Continente

Dopo le biblioteche americane, il fenomeno dei prestiti digitali si estenderà a quelle del Vecchio Continente

Probabilmente sarà più semplice ottenere un risultato migliore con la nuova proposta di Amazon.

Il venditore americano più grande ha infatti annunciato l’apertura, più avanti nell’anno ma comunque abbastanza presto, del nuovo servizio Kindle Library Lending, che consentirà agli utenti Kindle di ottenere in prestito libri da oltre 11,000 biblioteche negli Stati Uniti.

Come abbiamo già visto c’è un dibattito in corso se esse resisteranno o meno alla rivoluzione digitale del cartaceo. Questo è sicuramente l’inizio del cambiamento, che finora era rimasto in via sperimentale. Kindle Library Lending sarà disponibile per tutti i modelli di Kindle, anche quelli più vecchi, e per le applicazioni di lettura di Amazon.

I clienti potranno prendere un libro in formato Kindle dalla loro biblioteca locale e leggerlo su qualsiasi dipositivo o software Amazon per la lettura, oltre che su iPad, iPod Touch, BlackBerry o altro smartphone. Se un libro Kindle è preso in prestito una seconda volta oppure è acquistato da Amazon, tutte le note e segnalibri che l’utente avrà messo saranno conservati.

Jay Marine, responsabile di Amazon per l’ebook Reader, ha affermato: “Stiamo facendo qualcosa di più qui. Normalmente, fare delle note a margine sui libri delle biblioteche non è assolutamente consentito. Ma stiamo estendendo la nostra tecnologia Whispersync in modo che si possa evidenziare e fare note a margine nei libri presi in prestito dalle biblioteche.

Le note non saranno visibili alla persona che prenderà in prestito il libro dopo di voi, ma se voi stessi lo prenderete in prestito nuovamente, o lo comprerete, tutto sarà ancora lì come lo avrete lasciato, perfettamente sincronizzato”.

Amazon lavora inoltre con OverDrive, il provider leader per le soluzioni per i contenuti digitali in oltre 11.000 biblioteche pubbliche ed educative negli Stati Uniti, per dare una possibilità ininterrota di prestiti ai clienti Kindle.

Il manager esecutivo di OverDrive, Steve Potash, ha detto che “si ascoltano biblioteche e clienti davvero entusiasti del Kindle, quindi siamo emoziati ad essere parte del suo progetto di prestito dei libri, per una esperienza di lettura senza precedenti sul dispositivo”.

Argomenti Correlati:

Hai trovato interessanti gli articoli di ebook-reader.it?

Aiuta questo sito a sostenersi, diffondi i contenuti che ritieni validi sul tuo social network preferito o iscriviti alla newsletter. Basta un clic e non costa nulla!

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Dai un voto