Il nuovo modo di leggere libri

Come usi il tuo Kindle? Ecco usi e costumi dell’ebook Reader di Amazon

Ogni anno, da quando il Kindle è sul mercato, 15 domande vengono poste a migliaia di cittadini americani che lo possiedono, sull’utilizzo dell’ebook Reader di Amazon e sugli ebook che leggono.

Le risposte sono quantomeno variegate e dal punto di vista dell’azienda, ma anche dei lettori e scrittori italiani, interessanti. Vediamole nel dettaglio.

Kindle e ebooks

I cittadini americani possiedono più Kindle 2 che Kindle 3. Lo cambieranno con il futuro Kindle 4?

I cittadini americani possiedono più Kindle 2 che Kindle 3. Lo cambieranno con il futuro Kindle 4?

Chiaramente è utile sapere se gli intervistati posseggono solo un eReader o altri dispositivi, e se li utilizzando solo loro o anche il resto della famiglia. Per ogni componente familiare l’apparecchio più posseduto è indubbiamente il computer, PC o Mac, Desktop o Laptop, arrivando addirittura a possederne 3,6  – di media – per nucleo.

I secondi dispositivi prevalenti nelle case americane sono iPhone e iPod touch, due per famiglia, mentre per quanto riguarda i Kindle arrivano quasi a due, pure, con i modelli Kindle 1 e Kindle2, a parimerito con i vari smartphone e Blackberry.

Segue subito dopo il Kindle 3 versione WiFi +3G, più venduto evidentemente rispetto al cugino minore con sola connessione WiFi. Il primo modello arriva a 1,6 per famiglia, il secondo a 1,4. Significa che molti in caso hanno più di uno di questi dispositivi.

Il Kindle DX è posseduto invece in forma minore, quasi a parimerito con l’iPad e i vari dispositivi Nook di Barnes&Noble. Chiudono le fila i tablet delle altre marche. Insomma, a parte i computer, le famiglie americane preferiscono iPhones e Smartphone, ma si sono buttate a comprare i Kindle di Amazon nelle prime versioni, appena usciti sul mercato.

Si è domandato poi agli intervistati quali abitudini avessero nel comprare gli ebook, dal momento in cui hanno cominciato a farlo. I più scaricati si sono dimostrati, palesemente, i libri gratuiti o che costano meno di un dollaro, tra i 15 e i 30 all’anno.

I Kindle sono tra i dispositivi più venduti dopo i computer e gli smartphone

I Kindle sono tra i dispositivi più venduti dopo i computer e gli smartphone

In seconda posizione quelli un po’ più cari, che costano tra uno e dieci dollari, per quasi la stessa quantità.  Salendo di prezzo le vendite crollano.  Di ebook che costano sopra i 10 dollari ne sono stati comprati meno di 5 all’anno.

Della stessa quantità sono i libri digitali presi in prestito dalle biblioteche, ma l’aspetto interessante è che questa risposta è stata data ugualmente per i libri cartacei comprati usati, per i libri –cartacei- acquistati su Amazon e nelle librerie – fisiche, così come gli ebook prelevati gratuitamente da siti che offrono questo servizio. L’ebook dunque, sommando questi dati, scavalca come forma di utilizzo il libro normale, addirittura sorpassandolo di 3 o 6 volte, anche se si preferisce comprare economico.

Riguardo ai fattori che influenzano la scelta di un libro, il prezzo si dimostra un fattore fondamentale. Il più importante rimane il puntare sui propri autori preferiti, dove il costo diventa un fattore secondario. Ma si compra più facilmente  un ebook che costa meno di 4 dollari di uno che ne costa 8, e se supera i 13 dollari, allora ci si pensa due volte.

Infatti influenza molto la scelta se il costo dell’ebook è minore alla sua versione cartacea. Almeno una o due volte l’anno, invece, le persone intervistate si fanno influenzare da scelte altrui, quali di colleghi, amici oppure recensioni su riviste o su internet, o dalla televisione. La percentuale sale con gli ebook gratuiti segnalati dal Kindle Nation Daily Free Book Alert.

Non più cartaceo

Le funzionalità aggiuntive come anche la possibiltà di vedere video interessano poco i possessori dell'ebook Reader

Le funzionalità aggiuntive come anche la possibiltà di vedere video interessano poco i possessori dell'ebook Reader

Il mercato librario tradizionale sta cominciando ad entrare in crisi, almeno negli USA. Per questo tutte le maggiori librerie del Paese hanno aperto uno store on-line. Le abitudini dei consumatori stanno cambiando, e si nota anche da una domanda dell’intervista: quali erano le abitudini nel comprare  o prendere in prestito i libri, prima che si utilizzaste il Kindle?

Le risposte sono variegate, c’è chi era solito comprare le novità da Amazon o da etichette indipendenti, chi  li prendeva in prestito e chi usava gli audiolibri. Ma tutte queste abitudini erano nell’ordine di 5-10 libri all’anno. Praticamente si compravano meno libri di quanti ebook si scarichino –gratis o  pagamento – ora.

Vi sono diverse funzionalità nell’ebook Reader di Amazon, ma alcune sono preferenziali per gli utenti. Ovviamente scaricare e leggere libri sono le caratteristiche che vengono utilizzate più frequentemente. Al secondo posto gli intervistati preferiscono leggere i samples, le anteprime che Amazon mette a disposizione prima di comprare i libri.

Subito dopo vi sono alcune funzionalità utilizzate solo alcune volte: scaricare e leggere con una applicazione che simula il Kindle invece che con il dispositivo stesso; e iscriversi per seguire i vari blog. Vengono utilizzati più raramente  il browser web per mandare le mail o per trovare altre informazioni e le opzioni per prestare gli ebook. Molti inoltre non utilizzano per niente o non sono consapevoli dell’esistenza di sentire degli audiolibri.

Una domanda interessante è quali funzionalità gli intervistati sarebbero  contenti di avere in più nel proprio Kindle. La risposta più gettonata è stata la possibilità di scaricare e leggere gratuitamente libri dalle biblioteche direttamente sul dispositivo.

La seconda risposta a cui le persone si sono dimostrate molto interessate è un abbonamento annuale fisso per poter scaricare un numero illimitato di ebook durante l’anno. Altrettanto richiesti uno schermo con tecnologia ePaper a colori e la possibilità di convertire e leggere libri nei formati EPUB e altri ancora che sono stati acquistati fuori da Amazon.

La clientela di Amazon si è dimostrata invece poco interessata alla possibilità  di scaricare e utilizzare contenuti diversi dagli ebook, quali musica e film direttamente attraverso il Kindle.

Argomenti Correlati:

Hai trovato interessanti gli articoli di ebook-reader.it?

Aiuta questo sito a sostenersi, diffondi i contenuti che ritieni validi sul tuo social network preferito o iscriviti alla newsletter. Basta un clic e non costa nulla!

Un commento

  1. Come inserire ebook già scaricati nel software kindle

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Dai un voto