Il nuovo modo di leggere libri

Digital Paper di Sony: l’eReader flessibile pensato per gli studenti

Digital Paper

Prototipo del device Digital Paper da 13,3 pollici della Sony

Sony ha da poco annunciato che è intenzionata a far uscire sul mercato un nuovo e-Reader flessibile da 13,3 pollici con touchscreen e supporto per inchiostro e-ink. Il suo nome sarà Digital Paper.

Nonostante il mercato degli e-Readers abbia registrato negli ultimi tempi un crollo delle vendite (ve ne avevamo parlato in un precedente articolo), questo dato non ha scoraggiato le aziende che ci propongono sempre nuovi device. Questa volta il brand Sony ha pensato bene di proporre un eReader che si adatti alle esigenze degli studenti ossia leggere e prendere appunti.

Il dispositivo che ricordiamo è ancora un prototipo, avrà uno schermo touchscreen da 13.3 pollici con una  risoluzione pari a 1200×1600 pixel, circa 150 PPI, non molto se si pensa che il Kindle PaperWhite possiede una densità di pixel pari a 212 e il Kobo Aura Hd pari a 300 PPI. Digital Paper supporta il tocco della penna stylo ad induzione elettromagnetica e permette dunque di scrivere e salvare le proprie note in formato PDF , a quanto pare l’unico formato supportato.

Digital Paper: il display e-Ink Mobius con stylo

L’elemento più importante è la flessibilità del display  di questo eReader, sicuramente una novità in questo campo.
Vi starete chiedendo come sia possibile che uno schermo possa essere flessibile. Niente di più semplice o perlomeno niente di impossibile. Il dispositivo è dotato di uno schermo EPD (Electronic Paper Display) con angoli pieghevoli tali da consentire una lettura che si avvicina a quella di un libro.
L’idea infatti è proprio quella di replicare un classico foglio A4 visto che il device è indirizzato soprattutto agli studenti ma anche a coloro che lavorano nel settore business.
Questa nuovo display è denominato Mobius, nato dalla collaborazione tra Sony ed E-Ink Holding (qui trovi il comunicato stampa in inglese). Si tratta del primo display basato su tecnologia TFT che consente al device di avere uno schermo molto più leggero (circa 60 grammi) ma soprattuto resistente agli urti.
Il fatto che sia costituito da un pannello in plastica e non in vetro come siamo ormai abituati, gli conferisce uno spessore simile ad un foglio di carta che gli permette dunque di essere flessibile. Questo grazie anche alla progettazione di nuovi materiali organici.
Ora non sappiamo se Sony deciderà di tenere per sè l’esclusiva su questa nuova tecnologia o se venderà la licenza ai produttori concorrenti. Una cosa è certa, il mercato ha bisogno di qualcosa di innovativo e le aziende hanno bisogno di differenziarsi.

Digital Paper

Esempio di schermo flessibile

Le caratteristiche generali del Digital Paper sono una memoria interna da 4GByte espandibile mediante una slot per le microSD ed una connettività Wi-Fi integrata per poter condividere appunti e annotazioni. Per ora sappiamo che lo spessore è pari a 6,8 mm quindi molto sottile e adatto per essere portato in giro o in borsa dagli studenti mentre il peso si aggira intorno ai 385 grammi. Sony ha dichiarato che con il Wi-Fi spento la batteria ha un autonomia di circa tre settimane.

La distribuzione del Digital Paper è prevista entro la fine del 2013 ma si avranno altre informazioni durante la sua prima esposizione prevista a Tokio dal 15 al 17 maggio.

Sony presenterà l’eReader ad un expo per poi distribuirlo a tre università giapponesi che faranno da beta tester. Una volta effettuati i vari test necessari ed ascoltato i pareri degli studenti sui pro e contro del Digital Paper, Sony, provvederà ad  apportare  le dovute modifiche al prototipo prima di metterlo in commercio.

Digital Paper un ebook reader adatto allo studio

Senza alcun dubbio siamo curiosi di poter vedere con i nostri occhi questo eReader flessibile anche perchè un dispositivo così simile alla carta potrebbe portare numerosi benefici non solo per gli studenti che eviteranno di portarsi del peso superfluo a scuola ma anche per l’ambiente visto che non ci sarebbe più uno spreco di carta con conseguente abbattimento degli alberi. Per ora non abbiamo altre notizie in merito quindi dovendoci basare su queste poche informazioni. Il fatto che supporti solo un formato è poco allettante e non sappiamo perchè Sony abbia escluso i formati office di base come Word, PowerPoint o Excel. Probabilmente il software sarà migliorato successivamente all’evoluzione del prototipo. Resta comunque solo da conoscere il prezzo.

Voi che ne pensate di questo nuovo eReader capace di piegarsi come fosse un libro e con un display delle dimensioni di un foglio A4??

Di seguito troverete il video del prototipo in azione

Argomenti Correlati:

Hai trovato interessanti gli articoli di ebook-reader.it?

Aiuta questo sito a sostenersi, diffondi i contenuti che ritieni validi sul tuo social network preferito o iscriviti alla newsletter. Basta un clic e non costa nulla!

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Dai un voto