Il nuovo modo di leggere libri

Diritti per i possessori di eBook? L’anarchia dei rivenditori

Cosa accade se comprate un ebook da uno store, che poi chiude i battenti? La risposta è semplice, perdete i vostri libri. Al contrario delle librerie fisiche, quelle on-line hanno un intrinseco difetto. Tutti i libri comprati vengono immagazzinati nello Store, e se questo non c’è più, gli ebook vengono eliminati come diretta conseguenza della cancellazione degli account.

Uno di questi esempi è stato il Sony Store, che ha chiuso i battenti a marzo. Ci sarebbe forse bisogno di una legge per proteggere i consumatori di ebook? È possibile.

La chiusura del Sony Reader Store

La chiusura del Sony Reader Store

Prendiamo il caso di Amazon, che è sempre il protagonista principale di questo settore. Quando la compagnia americana vi vende un eBook per Kindle, ha il diritto di rimuoverlo in ogni momento.

Negli Stati Uniti c’è una cosa, chiamata Digital Millennium Copyright Act, che mira a proteggere più le compagnie che i lettori, anche se in teoria era stato proposto per difendere gli autori. Il problema è che il copyright di un’opera può cambiare o può essere venduto. E Amazon, si sa, in quanto a regole di mercato non sta a guardare in faccia nessuno. Uno degli effetti di questo Copyright Act è che, tra le altre cose, Amazon si può riprendere i vostri eBook se scopre che siete stati un po’ troppo ‘furbi’.

Certo, la furbizia si può applicare a una miriade di fattori, alcuni positivi, altri negativi. Facciamo un esempio. Una donna norvegese provò a comprare un libro per il suo Kindle dalla libreria del Regno Unito, Amazon.uk. Secondo le regole di Amazon, questo tipo di azione non è consentita, in quanto l’editore cerca di controllare quali contenuti sono letti nei vari territori del mondo. L’account della signora è stato dunque prontamente cancellato e tutto il contenuto perso.

In altri casi, se si cerca di rompere il blocco di sicurezza DRM o trasferire le proprie compere ad un altro dispositivo, Amazon potrebbe legalmente “revocare l’accesso al Kindle Store e ai suoi contenunti senza nessun rimborso“.

Nel passato, Amazon ha rimosso in maniera remota – cioè, direttamente e di nascosto, senza il consenso dei lettori – dai Kindle le copie comprate di 1984 e di Animal Farm, di George Orwell, dopo averli provveduti di un rimborso per i prodotti comprati. Questo fu dovuto a una separazione dell’editore originale con Amazon riguardante i diritti di vendita. Molti commentarono queste azioni per l’appunto come da Grande Fratello orwelliano.

Quando gli store decidono di lasciare il mercato, di solito consentono un certo periodo di tempo per permettere ai lettori di fare un backup dei libri comprati, e scaricarli localmente sui propri dispositivi o computer. Ma questo tempo è limitato e a meno che uno guardi questi siti periodicamente, è possibile che si perda l’occasione. In ogni caso, anche fare il backup a volte presenta una certa dose di problemi, nel momento che si vogliano rileggere in futuro.

Il Kobo Touch

Il Kobo Touch

Uno di questi è il formato. Gli ebook Sony non erano compatibili per il Kindle (qui c’è una guida per convertire i formati di ebook). Questo punto è anche risolvibile con l’uso di un lettore di ebook di terze parti, per esempio per iOS o Android.

Altrimenti, con eReader come i Kobo o gli Onyx, si può usare Adobe Digital Editions per trasferirli. Questo programma però non è dei più intuitivi da utilizzare, e può essere una barriera per chi non se ne intende di questa tecnologia.

Per il momento né gli Stati Uniti, né i vari Stati europei – meno ancora l’Italia – né il Regno Unito o qualsiasi altro paese che vende ebook ha delle leggi che proteggono i possessori di eBook. Semplicemente si preferisce lasciare la patata bollente all’industria editrice e ai rivenditori, perché sviluppino ognuno le proprie condizioni e licenze. Ma qualcosa deve pure essere fatto, visto che ogni anno i lettori nel mondo perdono almeno decine di migliaia di titoli ogni anno.

Argomenti Correlati:

Hai trovato interessanti gli articoli di ebook-reader.it?

Aiuta questo sito a sostenersi, diffondi i contenuti che ritieni validi sul tuo social network preferito o iscriviti alla newsletter. Basta un clic e non costa nulla!

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Dai un voto