Il nuovo modo di leggere libri

e-Ink Prism presentato al CES 2015

L’azienda E-Ink Holding non smette mai di stupirci e questa volta durante il CES ha proposto al pubblico un prodotto davvero innovativo e sorprendente. Si tratta di Prism, un rivestimento intelligente per le mura dei diversi ambienti.

e-ink prism

 E-Ink Holding è generalmente nota per la produzione di pannelli e-paper che ritroviamo su dispositivi come gli eBook Reader ma anche su alcuni dispositivi indossabili come gli Smart Watch e recentemente anche sugli smartphone, basti pensare allo Yotaphone 2.

Questa volta la società sta cercando di espandere i propri orizzonti andando oltre la semplice tecnologia mobile e durante l’evento CES 2015 Giovanni Mancini, Head of Global Marketing di E-Ink, ha presentato la tecnologia e-ink Prism.

Cos’è e-Ink Prism?

È una nuova tipologia di pannello che sfrutta i benefici della classica tecnologia e-ink bistabile ossia basso consumo energetico e lunga durata del prodotto, e che può essere impiegato per costruire mattonelle o meglio tasselli capaci di cambiare colore e mostrare animazioni.
I tasselli sono collegati ad un chip che può essere gestito tramite software via PC e Tablet.

L’obiettivo è quello di cambiare l’aspetto delle pareti o dei soffitti di un ambiente domestico o lavorativo in base alle preferenze personali o alle proprie esigenze con il semplice tocco di un pulsante.

Visivamente possiamo notare che il colore è simile alla classica vernice perché si utilizzano gli stessi pigmenti che vengono adoperati nel settore della stampa ma a differenza di quella tradizionale, questa può cambiare istantaneamente il colore di un muro o di tutta la stanza con un semplice gesto.

Inoltre è molto robusta per resistere ad urti e colpi accidentali.

Quali sono i vantaggi?

Ne possiamo citare quattro:
Programmabile, vale a dire che colori e modelli possono essere programmati in base alle proprie esigenze, questo per offrire al cliente una maggiore libertà in ambito creativo.
Riflettente ossia l’aspetto della vernice risulta molto naturale.
Basso consumo energetico. Questa tecnologia richiede solo una piccola quantità di energia durante il cambio di colore.
Robusto e flessibile, si integra facilmente con diversi materiali e strutture.

Come potete notare dal video, si tratta ovviamente di un prototipo che necessità ancora di alcuni miglioramenti in quanto nella dimostrazione si può notare che questa tecnologia per ora è capace di mostrare solo variazioni cromatiche che vanno dal rosso al bianco e al rosa.

Purtroppo non arriverà in tempi brevi sul mercato ma ad ogni modo ha suscitato sicuramente l’interesse di tutti.

Di seguito alcune foto del nuovo pannello programmato per mostrare variazioni cromatiche dal bianco al rosa.

Argomenti Correlati:

Hai trovato interessanti gli articoli di ebook-reader.it?

Aiuta questo sito a sostenersi, diffondi i contenuti che ritieni validi sul tuo social network preferito o iscriviti alla newsletter. Basta un clic e non costa nulla!

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Dai un voto