Il nuovo modo di leggere libri

E-Ink: una tecnologia destinata a tramontare?

Come ormai è ben noto gli eBook Reader utilizzano una tecnologia e-Ink ossia una tecnologia di display progettata per imitare l’aspetto dell’inchiostro su un normale foglio. A differenza degli schermi LCD, come Tablet o Personal Computer, che sfruttano una luce posteriore al display per illuminare i pixel, l’e-Ink riflette invece la luce ambientale come un foglio di carta. Questa tecnologia è stata inventata nel 1996 da Joe Jacobson, fondatore della E-Ink Corporation.

E-Ink

come funziona un display E-Ink

Mercato display E-ink in crisi

In questi anni si stanno diffondendo a grande velocità Tablet e Smartphone che conquistano sempre più utenti mettendo così in difficoltà il mercato degli eBook Reader. La società E Ink Holdings, che deve gran parte degli introiti ai lettori digitali ora subisce un arresto.
Infatti l’azienda ha deciso di vendere ben 60 milioni di nuove azioni nel tentativo di poter recuperare un po’ di capitale e tentare di sostenere la sua attività. Per cercare di rendere più appetitose le sue azioni, la E InK Holdings  ha deciso di mettersi in mostra diversificando i suoi prodotti e quindi troviamo orologi  Seiko elettronici, carte di credito ed etichette elettroniche.

Negli Stati Uniti il mercato degli eReaders è sempre stato molto forte ma già nello scorso anno è stato registrato un calo delle vendite pari al 36 %  , sono stati venduti solo 15 milioni di dispositivi contro ad esempio i 23 milioni di eReaders venduti nel 2011.
Perché c’è stato questo crollo? Chi è il colpevole? I Tablet hanno fatto la loro parte, pensate che nel 2012 si sono venduti più di 100 milioni di device.

Perchè preferire un eReader al Tablet

Si pensa che la tecnologia E-Ink sia destinata a tramontare, questo perché molte persone chiaramente preferiscono spendere qualcosa in più e portarsi a casa un Kindle Fire o un Nexus piuttosto che spendere una bella somma per un semplice Kindle Paperwhite o un Sony. Il tablet permette di leggere ma anche di giocare, ascoltare musica, guardare video e interagire con i social Network.
Eppure ci sono ancora diversi buoni motivi per cui vale la pena acquistare un ebook reader piuttosto che un tablet. Anzitutto per poter leggere l’eReader da questo punto di vista è imbattibile perché non stanca la vista. Voi riuscireste a leggere 1-2 ore dal vostro Pc senza stancarvi gli occhi? No sarebbe assai difficile. L’eReader permette inoltre di poter leggere tranquillamente anche sotto al sole, di portarvelo in giro senza darvi peso e soprattutto vi permette di non distrarvi durante le vostre lettura perchè con i Tablet le notifiche sono sempre in agguato.

E voi cosa ne pensate in merito? La tecnologia E-Ink verrà accantonata o pensate meriti ancora di farsi spazio nel mercato?

Argomenti Correlati:

Hai trovato interessanti gli articoli di ebook-reader.it?

Aiuta questo sito a sostenersi, diffondi i contenuti che ritieni validi sul tuo social network preferito o iscriviti alla newsletter. Basta un clic e non costa nulla!

7 Commenti

  1. I tablet hanno alcuni vantaggi come appunto la possibilità di usufruire di varie applicazioni però personalmente lo trovo comodo per poter leggere qualche articolo o comunque letture veloci, leggere un intero libro sarebbe troppo stancante per gli occhi. Diversi eReader permettono di poter condividere note sui social, inserire note ed esportarle, fare ricerche su Internet però capisco anche le diverse esigenze di ognuno

  2. Io leggo sia per svago che per lavoro, e per questo ho scelto un tablet: mi piacerebbe non stancare gli occhi, ma ho bisogno dell’integrazione con applicazioni che non sono solo di lettura, come prendere appunti, classificare gli articoli, esportare le citazioni, taggare note e testi e annotare le connessioni fra loro, e anche fare ricerche su internet per approfondire alcuni punti di interesse. Tutto questo con un tablet lo posso fare, e dispongo di sempre nuove applicazioni per farlo al meglio.
    Inoltre, con un tablet ho tutto-in-uno, e non devo comprare e portarmi a spasso due oggetti diversi per leggere e studiare e per tutto il resto.

  3. Se facessero anche nuovi lettori da 10 pollici, io credo che tutti gli studenti di ingegneria e non passerebbero a un e-reader…

  4. La tecnologia e-ink è una rivoluzione è questo sicuro. Ma è anche vero che dovrebbe evolversi. Non è possibile pensare oggi di poter navigare, legger fumetti, giornali e libri in bianco e nero. Inoltre gli ebook reader dovrebbero avere hardware più potenti e leggere agilmente i pdf. Il mio sogno è quello di avere un tablet con display e-ink

  5. Il problema degli eReader, secondo me, e’ che servono “solo” per leggere libri.
    Vengono quindi acquistati dai cosiddetti “lettori forti” che alimenteranno senz’altro il mercato degli ebook, ma molto meno quello degli eReader, dato che non hanno nessun motivo per sostituire il vecchio lettore con un nuovo modello.
    Per i tablet vale invece quello che e’ accaduto con il computer: nuove applicazioni fanno rapidamente diventare obsoleto il dispositivo e rendono “necessario” acquistarne uno nuovo.
    Innovazioni come quelle di Siri o di Retina non ci sono per gli eReader che, proprio come i libri, sembrano oramai gia’ tecnologicamente maturi.
    Concordo con il fatto che cio’, purtroppo (sono un lettore forte e ho un eReader), fara’ diminuire la redditivita’ dei produttori di schermi e-ink e, forse, li fara’ anche uscire dal mercato.
    Quindi … che fare? cambiare comunque il dispositivo ogni anno o sperare che, se e quando si rompera’ , ce ne sara’ ancora qualcuno in produzione?
    … boh!

  6. Ciao Maria Grazia, sono d’accordo con te. Per questo motivo spero davvero che la tecnologia e-ink non venga abbandonata

  7. Chi acquista un tablet per leggere ed avere altri svaghi … non è un vero lettore! Io leggo da un minimo di 2 ore ad un massimo di 12 ore al giorno e su un tablet lcd sarebbe completamente impossibile.

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Dai un voto