Il nuovo modo di leggere libri

EPUB 3, cosa aspettarsi dal futuro degli ebook

Il TOC –Tools of Change Publishing –  di quest’anno era concepito e disegnato apposta per il design degli ebook, come pubblicarli e come progettarli. Rispetto all’anno scorso, dove si parlava solo di conversione, è un aspetto molto diverso.

Una delle novità importanti di cui si è discusso è la nascita dell’EPUB 3, nuova versione del formato per ebook più consolidato ormai sul mercato.

Il successore dell’EPUB2

Il formato ePUB è uno dei più utilizzati nell'editoria digitale, al momento

Il formato ePUB è uno dei più utilizzati nell'editoria digitale, al momento

L’IDPF, l’International Digital Publishing Forum, ha rilasciato le specifiche dell’EPUB3, atteso da tempo per superare i limiti della precedente versione.

Il nuovo rilascio apre la porta a nuove soluzioni, e cerca di soddisfare editori di libri e quotidiani, consentendo nuove forme di multimedialità fino ad ora assenti. Ora ciò che sarà pubblicato con questo formato sarà probabilmente molto più accessibile di prima, grazie alle nuove tecnologie utilizzate.

L’IDPF ne ha infatti utilizzate due che sono molto evolute per il web, anche se ancora in via di sviluppo: HTML5 e CSS3. Il codice del nuovo formato si presuppone quindi che sia pulito e corretto, assente più che prima da errori e bug.

L’EPUB3 è stato progettato per interagire in maniera ottimale con Svg e linguaggi come Javascript. Ora sul mercato e nelle redazioni potrebbero addirittura arrivare nuove figure professionali, come redattori per contenuto e markup dei file, grafici che saranno in grado di lavorare con il nuovo Css e con Svg, programmatori per il comportamento degli ebook e per i contenuti multimediali, almeno per tutti gli editori che non vorranno solo una copia digitale del cartaceo, ma vogliano aggiungervi interattività e nuove forme di utilizzo.

In questa maniera all’interno delle case editrici e delle redazioni i due compartimenti, digitale e cartaceo, non potranno più essere nettamente separati.

Tra le nuove funzionalità c’è anche l’implementazione dei metadati. Significa che nel creare i cataloghi digitali, d’ora in avanti, sarà possibile aggiungere tutte le informazioni per descrivere gli ebook presenti all’interno.

La mancanza di questa caratteristica, finora, non ha consentito una corretta catalogazione  e quindi un ordine del tutto corretto negli acquisti  in molti Store on-line, anche se non in tutti. I metadati sono molto utili agli editori per mantenere traccia di tutti i cambiamenti per ogni singolo titolo.

Essendo libri elettronici, necessitano di quante più informazioni digitali possibili. Gli ebook infatti non vengono stampati in edizioni, ma in versioni, e queste possono cambiare molto velocemente per correzioni e altro. E vengono messe on-line immediatamente, senza che l’utente se ne accorga se non viene notificato.

Per gli editori l’inserimento e la modifica dei metadati consente loro di migliorare, sul lungo periodo, la distribuzione e quindi l’offerta e la vendita degli ebook.

Le nuove caratteristiche dell’EPUB 3

Grazie alle nuove caratteristiche, molti editori stanno pensando di convertire i propri ebook nel formato. Appena rilasciato, sicuramente vi sarà una nuova versione di Calibre per convertire i file

Grazie alle nuove caratteristiche, molti editori stanno pensando di convertire i propri ebook nel formato. Appena rilasciato, sicuramente vi sarà una nuova versione di Calibre per convertire i file

L’EPUB è un formato molto importante perché è diventato lo standard per gli ebook. Avere uno standard, in qualsiasi industria, significa una commercializzazione, o una diffusione, più rapida e costi minori nella produzione, e quindi nella vendita e nel suo utilizzo da parte di quante più persone possibili.

La nuova versione, grazie al CSS3 e all’HTML 5 utilizzate nella sua progettazione, avrà un forte impatto sulla diffusione ancora maggiore di questo standard. Questo perché sarà ottimizzato per gli ebook Reader, per iPad e per tutti i dispositivi che usano Android, come il Galaxy Tab, per esempio.

Il nuovo supporto ai linguaggi renderà ancora più globale il suo utilizzo. Nella seconda versione, idiomi scritti in caratteri non romani, come il giappnese, cinese o l’arabo, erano visualizzati come immagine JPG, mentre ora saranno veri e propri font nel libro.

L’installazione delle nuove funzionalità di multimedialità renderà i contenuti interattivi e più completi, dal punto di vista di uso delle risorse esterne. Per esempio sarà possibile ora inserire link, anche a dizionari interni o a siti web, e magari anche i social network.

L’accessibilità è migliorata, con un supporto maggiore per persone con handicap visivi – ora sarà possibile sincronizzare l’audio con il testo, per esempio –  e anche grazie ai metadata, ora disponibili, sarà possibile usufruire degli ebook in forma più semplice, ed avere maggiori informazioni a riguardo.

Saà anche possibile che altre risorse utilizzino l’EPUB, come riviste e quotidiani, ora limitati ad altri formati.

E’ stata inoltre migliorato il supporto per i touchscreen, mentre una novità è l’installazione di MathML, che forse aprirà le porte ai libri di testo scolastici in questo formato, grazie alla possibilità di inserire come caratteri tutti i simboli grafici e matematici. L’EPUB 3 ha quindi grandi potenzialità per espandersi sul mercato. E migliorare la qualità degli ebook.

La nuova versione sarà compatibile con tutti gli ebook reader già sul mercato, ma è probabile che per espandere le funzionalità dell’EPUB 3 sarà più accessibile con i lettori digitali di nuova generazione. Verrà probabilmente rilasciato a Maggio, in concomitanza della Book Expo negli Stati Uniti, in tempo perché i produttori di ebook Reader comincino ad adeguarsi.

Argomenti Correlati:

Hai trovato interessanti gli articoli di ebook-reader.it?

Aiuta questo sito a sostenersi, diffondi i contenuti che ritieni validi sul tuo social network preferito o iscriviti alla newsletter. Basta un clic e non costa nulla!