Il nuovo modo di leggere libri

FitBit Blaze: ora anche in Italia

Era stato presentato a gennaio durante l’evento CES 2016 di Las Vegas ed ora lo smartwatch Fitbit Blaze è finalmente approdato anche sul nostro mercato italiano ed è in vendita sul sito ufficiale a 229€.

Più che uno smartwatch forse dovremmo definirlo un “fitness watch” visto che è stato pensato per gli amanti dello sport e del fitness.

FitBit BlazePer questa ragione esteticamente non è proprio elegantissimo, la versione classica è realizzata con un materiale elastomerico durevole e flessibile simile a quello usato in molti orologi sportivi e include una fibbia e una montatura in acciaio chirurgico inossidabile.

Però se volete personalizzarlo e cambiare braccialetto e montatura per cambiare il vostro stile durante il giorno, potete acquistare separatamente dei nuovi braccialetti a 29,99 euro oppure un cinturino in pelle a 99,99 euro o in acciaio a 139,99 euro, tutti disponibili in diverse colorazioni.

Come tutti gli smartwatch troviamo un display touch screen LCD a colori ad alta risoluzione con diverse modalità di orologio.
Ma vediamo nello specifico le funzioni.

Anzitutto Fitbit Blaze non è impermeabile quindi non è adatto per essere utilizzato in piscina o sotto la doccia ma comunque è in grado di resistere alla pioggia e al sudore.

Tra le diverse funzioni presenti vi citiamo il sistema di monitoraggio del battito cardiaco PurePulse per tener sotto controllo il battito durante gli allenamenti senza dover indossare una fascia toracica, monitoraggio del sonno, dei passi e delle calorie bruciate durante l’arco della giornata. Grazie al GPS  integrato è possibile collegare lo smartwatch allo smartphone per tracciare le mappe dei vostri percorsi ed elaborare quindi le vostre statistiche personali sull’andamento della corsa.

Restano anche le classiche funzioni come visualizzare le notifiche, le chiamate o gli SMS e ascoltare musica.
La batteria ai polimeri di litio ha una durata di 5 giorni ma è consigliabile caricarlo ogni due-tre giorni per una registrazione continua dei dati.

Che ve ne pare?

Argomenti Correlati:

Hai trovato interessanti gli articoli di ebook-reader.it?

Aiuta questo sito a sostenersi, diffondi i contenuti che ritieni validi sul tuo social network preferito o iscriviti alla newsletter. Basta un clic e non costa nulla!

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Dai un voto