Il nuovo modo di leggere libri

Giornata Mondiale del Libro e del Diritto d’Autore

L’obiettivo di questa Giornata è quello di promuovere ed incoraggiare a scoprire il piacere del libro e della lettura e valorizzare il contributo che gli autori danno al progresso sociale e culturale dell’umanità.

Giornata mondiale del libro

Perché proprio il 23 Aprile?

A dir la verità il 23 aprile del 1616 fu un giorno molto triste perché in quella giornata morirono ben 3 grandi scrittori: : lo spagnolo Miguel de Cervantes (1547-1616), l’inglese William Shakespeare (1564-1616) e il peruviano Inca Garcilaso de la Vega (1539-1616).In realtà, Cervantes e Garcilaso de la Vega sono morti il 23 aprile secondo il calendario gregoriano mentre Shakespeare è morto il 23 aprile secondo il calendario giuliano, all’epoca ancora in vigore in Inghilterra, e quindi dieci giorni dopo.

Ad ogni modo però sempre lo stesso giorno sono nati altri scrittori come il francese Maurice Druon (1918-2009), il russo Vladimir Nabokov (1899-1977), il colombiano Manuel Mejía Vallejo (1923-1998) e il premio nobel islandese Halldór Laxness (1902-1998).

Per vie di tutte queste coincidenze l’Unesco ha deciso di promuovere la Giornata Mondiale del Libro e del diritto d’autore che si celebra oggi, 23 aprile, in tutto il mondo.

La Capitale Mondiale del Libro del 2015 è Incheon: la scelta è caduta su questa città della Corea del Sud per via del programma messo in atto per sviluppare la lettura tra i giovani e i settori meno fortunati della popolazione.

Sergio Mattarella

Sergio Mattarella

Tale giornata è stata ricordata qualche giorno fa nel corso di una conferenza dal Presidente della Repubblica Sergio Mattarella, che ha sottolineato l’importanza della lettura indipendentemente dal mezzo: “L’errore più grande che possiamo compiere è contrapporre le innovazioni e le nuove tecnologie agli strumenti che hanno accompagnato gli studi e la crescita delle generazioni precedenti. Il mezzo di distribuzione di un contenuto non va confuso con i contenuti. Il libro resta fondamentale, ma non è contrapposto alle versioni in eBook. Fondamentale è la circolazione dei contenuti e l’accesso ad essi. La lettura non è esercizio alternativo all’uso degli strumenti della modernità e dell’innovazione. Il suo valore rimane inalterato nei diversi supporti che oggi sono disponibili ai cittadini, e particolarmente ai giovani. La lettura genera sapere condiviso, passioni, produce comunità: nostro compito è far diventare le conoscenza una rete attiva”.

Gli eventi in Italia

Le manifestazioni organizzate si svolgono in diverse città italiane. Nella capitale è in programma “Parigine Viaggianti” e “Divorare/Digiunare”, Milano, ospita in Piazza Duomo due feste-spettacolo distinte sull’importanza della lettura, secondo l’hashtag #ioleggoperchè lanciato qualche mese fa.

Ad Arcore invece si sta svolgendo il “Festival della Letteratura di Villa Borromeo d’Adda”, che proseguirà fino al 9 maggio 2015.

A Catania è in programma “Voce alla parola! Le parole sono azioni!”, a San Giorgio Morgeto “San Giorgio, una rosa, un libro”, a Rende invece “Un libro per l’inverno”.

Sul lungomare di Napoli si sta svolgendo un flash book. In pratica sotto la fontana degli Innamorati è possibile scambiarsi libri, leggere e festeggiare la passione per la letteratura.

A Foggia l’Istituto “Luigi Einaudi” è sceso in campo con il progetto “Io leggo perchè…non avevo capito niente” e nel pomeriggio, nella sala conferenze di Pizza Goppingen, gli alunni presenteranno al pubblico le proprie letture.

Un consiglio?

Chi non legge, a 70 anni avrà vissuto una sola vita: la propria! Chi legge avrà vissuto 5000 anni: c’era quando Caino uccise Abele, quando Renzo sposò Lucia, quando Leopardi ammirava l’infinito… perché la lettura è una immortalità all’indietro. (Umberto Eco)

giornata mondiale libro

Argomenti Correlati:

Hai trovato interessanti gli articoli di ebook-reader.it?

Aiuta questo sito a sostenersi, diffondi i contenuti che ritieni validi sul tuo social network preferito o iscriviti alla newsletter. Basta un clic e non costa nulla!

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Dai un voto