Il nuovo modo di leggere libri

Google Play Books – opzioni, consigli e trucchi

Molti di voi lettori, oltre ad un ebook Reader, hanno anche un tablet che usano, o da parte. Già, in articoli precedenti, avevamo visto alcune applicazioni di lettura per sistemi Android, come per esempio l’app Amazon Kindle, dall’omonimo eReader.

Venerdì abbiamo parlato di come comprare sul Play Store. Oggi vediamo un altro tipo di uso: comprare gli eBook con il Google Play Store.

La libreria dei nostri ebook

La libreria dei nostri ebook in Google Play Books

Google Play Books è un’applicazione che si trova di default nei dispositivi Android. In precedenza era molto primitiva ed era consigliabile usarne un’altra al suo posto. Invece, ora, sono stati fatti dei passi da gigante nel suo funzionamento e nei contenuti, con molte personalizzazioni a disposizione. Si possono anche inserire i propri PDF ed EPUB e, a parte questo, l’applicazione è divenuta un vero e proprio eReader, con funzioni come ricerca nel dizionario, segnalibri, note e così via. Ci sono applicazioni migliori per la lettura, ma per chi comincia è un buon passo. Vediamo ora le varie funzionalità.

Opzioni

In primo luogo sull’applicazione si possono leggere tranquillamente degli ebook, anche se su schermo LCD. Le funzionalità sono molto basiche rispetto a un programma dedicato, ma sufficienti.

Opzioni varie per l'ebook

Opzioni varie per l’ebook

Il testo si può ovviamente leggere sia in verticale (pagine orginali) sia in orizzontale (lettura facilitata). Questa, tra altre varie opzioni, si può trovare nel menu che vedete qui a destra, e che si può aprire attraverso il bottone standard delle impostazioni, nel tablet.

Certo ci sono anche opzioni per condividere il libro, ma quello dipende anche da come è stato comprato. La

maggior parte degli ebook hanno restrizioni a riguardo, ma si possono comunque condividere le note.

C’è l’opzione Leggi ad alta voce, ma rispetto ad altri lettori di libri digitali è a uno stadio rudimentale. L’abbiamo sperimentata – anche se con libri in inglese – e non ha grande chiarezza. Inoltre, non si hanno opzioni, per esempio se si preferisce una voce maschile o femminile o, più importante, non è possibile regolare la velocità di lettura che, per se stessa, è molto elevata.

Scelta dei capitoli nell'ebook

Scelta dei capitoli, dei segnalibri e delle note nell’ebook

Indice, segnalibri, note

 Dando un click leggero nella parte bassa del testo (ma non in mezzo altrimenti cambia pagina, e non due altrimenti comincia a zoomare – difetto di Play Books), appaiono poi altre caratteristiche più inerenti al libro.

Intanto nella parte bassa c’è una barra di scorrimento, con il numero di pagine. A sinistra di questa, un bottone permette di aprire un menù dove possiamo scegliere a quale capitolo andare, scegliere tra i segnalibri da noi posti (nel menu visto precedentemente) oppure tra le note.

Come consiglio, è possibile inserire facilmente un segnalibro cliccando sulla parte in alto a destra dello schermo. Scenderà una specie di coccarda a segnalare che è stato inserito.

Opzioni font e testo

Opzioni font e testo

Se manteniamo premuto il dito su una parola, possiamo evidenziarla in un colore scelto, vedere il significato attraverso di un dizionario interno (inglese o italiano), e c’è anche una traduzione semi-automatica alla lingua che vogliamo – s’immagina che funzioni attraverso di google translator, con connessioni deboli ha problemi, per cui si consiglia di aspettare alcuni secondi nel caso non appaia niente.

In alto a destra ci sono le opzioni riguardanti testo e font. Si può scegliere tra giorno, notte (testo bianco su sfondo nero, utile per non affaticare troppo la vista quando si è senza luce) e seppia. Incontriamo poi il tipo di carattere (font), l’allineamento (se a sinistra, destra o giustificato), la luminosità, la dimensione dei caratteri (a cui cambierà pure la quantità di pagine), e l’interlinea tra le righe di testo.

C’è poi il tasto di ricerca – la lente d’ingrandimento – per trovare le parole corrispondenti nel libro.Play Book legge formati esclusivamente ePub, più documenti PDF. È possibile importare i libri ma non direttamente dall’applicazione, per cui la procedura è un po’ complessa, specialmente con sistemi Android non di ultima generazione. Suggeriamo dunque di utilizzarlo per gli ebook comprati esclusivamente sul Play Store.

 

 

 

 

 

 

Argomenti Correlati:

Hai trovato interessanti gli articoli di ebook-reader.it?

Aiuta questo sito a sostenersi, diffondi i contenuti che ritieni validi sul tuo social network preferito o iscriviti alla newsletter. Basta un clic e non costa nulla!

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Dai un voto