Il nuovo modo di leggere libri

Kindle Single, ovvero autori di racconti fatevi avanti

Prima dell’avvento del libro digitale, gli scrittori dovevano spesso scegliere tra scrivere un lavoro abbastanza breve per essere pubblicato su una rivista, oppure lungo abbastanza da poter essere distribuito sul mercato librario. Amazon ha voluto costruire un’alternativa a quest’usanza, un nuovo tipo di contenuti per i lettori che utilizzano il suo ebook reader: i Kindle Singles.

Racconti brevi, solitamente tra le 5.000 e le 30.000 parole –circa 30-90 pagine – chiaramente ricercati, argomentati e ben illustrati, saranno d’ora in avanti pubblicabili su Amazon in questa nuova sezione all’interno del Kindle Store.

L'attenzione dei giornali americani è sempre più vicina a questo mezzo di comunicazione

L'attenzione dei giornali americani è sempre più vicina a questo mezzo di comunicazione

Russ Grandinetti, vicepresidente dei contenuti per Kindle, ha affermato che “la risposta al nostro annuncio sulla nascita dei Single è stata molto buona. Una prima raccolta di Single è stata selezionata dai nostri editori e include autori come  Rich Cohen, Darin Strauss, Ian Ayres. Crediamo che i nostri clienti saranno catturati da queste storie che li possono portare ovunque i racconti siano ambientati”.

I Single, per ora in inglese e quindi molto apprezzabili da chi conosce la lingua, o anche per chi vuole praticarla con questi piccoli racconti, sono venduti ad un prezzo che va dai 99 cent di dollaro a 4.99$. Per ora sono pochi anche se di argomenti molto vari, che vanno dalla saggistica, a racconti di memorie alla fiction, e andranno presto ad aumentare.

Ayers afferma che i “Kindle Single mi hanno dato la libertà di scrivere un racconto che non deve essere tagliato per entrare nelle colonne di una rivista o deve essere allargato per un libro. Questo mi permette di parlare più velocemente e direttamente senza dover stare dietro al numero delle pagine o allo spazio.

E adoro la facilità d’accesso della piattaforma Kindle. A oggi all’incirca tutti possono leggere un libro per Kindle sul dispositivo ma anche sul proprio computer o telefono”.

Così come tutti i libri per Kindle, anche i Single appartengono alla categoria “Compri una volta, leggi ovunque”, grazie al fatto che sono leggibili su più dispositivi, e la tecnologia Whispersync sincronizza i dispositivi tra di loro, per cui è possibile riprendere la lettura da dove la si è lasciata.

E in aggiunta c’è l’archivio on-the-cloud di Amazon, dove i Single saranno automaticamente copiati in backup online dalla libreria di Kindle, e da cui potranno essere riscaricati gratuitamente, in qualsiasi momento.

I Single possono inoltre diventare una forma attraverso cui i giornalisti, oltre che gli scrittori, possono espandere la loro galassia di lettori e fare qualche soldo in più sulla strada. Anche se chiaramente questa non saràla bacchetta magica per far sopravvivere il giornalismo dalla caduta delle entrate che mettono in pericolo vari quotidiani in Italia e all’estero.

E’ comprovato che gli Instapaper, ovvero quei racconti brevi o articoli che possono essere salvati e letti in un secondo momento sono sempre più ricercati. Sia gli autori che gli editori saranno in grado di tagliare ed editare i contenuti digitali facilmente e senza spese.

Così ci sta provando ProPublica, uno dei primi siti statunitensi di giornalismo pagato attraverso le offerte dei clienti e delle testate.

Anche se i sostenitori dell’iniziativa affermano che, anche pubblicando 20 libri all’anno, l’obiettivo sarebbe il pubblico, e non tanto i ricavati dalla vendita. “Ci sarebbero delle entrate vere dai Single solo per un’azienda, cioè Amazon”, affermano.

La chiamata è dunque per tutti quegli scrittori, saggisti, scienziati, ma anche uomini d’affari, storici, politici o editori che vogliano mandare I propri scritti a Kindle. Per quanto riguarda i Single, gli interessati possono contattare Amazon al seguente indirizzo: digital-publications@amazon.com.

Argomenti Correlati:

Hai trovato interessanti gli articoli di ebook-reader.it?

Aiuta questo sito a sostenersi, diffondi i contenuti che ritieni validi sul tuo social network preferito o iscriviti alla newsletter. Basta un clic e non costa nulla!

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Dai un voto