Il nuovo modo di leggere libri

Kobo arriva in Europa con milioni di ebook. Per l’eReader ancora attesa

Il gigante editoriale canadese Kobo ha annnciato ieri alla Fiera del Libro di Londra che espanderanno la loro catena libraria on-line, l’eBook Store, verso i mercati europei.

Recentemente Kobo ha svelato i piani per aprire nuovi negozi elettronici in Germania e Spagna per il prossimo mese, ma oltre a questi a giugno apriranno in Francia, Italia e Olanda.

L'ebook Reader di Kobo

L’ebook Reader di Kobo

La transizione verso il mercato europeo con negozi ‘virtuali’ dedicati, in quest’area di mercato chiave, avviene principalmente per lanciare libri locali, dei singoli Paesi, riviste e iscrizioni a quotidiani. Per esempio, vivendo in Francia sarà possibile iscriversi ai giornali nazionali quali Le Figaro, Le Monde o Libération. Lo stesso dicasi per il Belpaese.

Kobo ha attualmente oltre 3 milioni di utenti tra Canada, Australia, Nuova Zelanda e Hong Kong, ovvero in quei luoghi dove la libreria on-line è basata. Per ora sono disponibili all’acquisto più di 1,3 milioni di ebook.

Il tentativo di Kobo di affermarsi nel mercato europeo non si deve solo al fatto del lancio dei nuovi negozi, ma anche all’immissione di versioni locali del Kobo Wireless ebook Reader. Questo per assicurare all’azienda che i libri scaricati siano automaticamente tradotti, o comprati, nella lingua madre del Paese.

Il dirigente esecutivo di Kobo, Micheal Serbinis, ha recentemente affermato in un’intervista che “il mercato europeo per i libri digitali è circa 18 mesi indietro rispetto a quello del Nord America”. Quindi è intenzione dell’azienda offrire ebook in maniera più rapida ed efficiente rispetto ai concorrenti. Per far ciò, sono previste anche iniziative massicce per promuovere gli autori locali e far salire nelle vendite i migliori libri.

La maggior parte degli altri negozi elettronici che vendono ebook si preoccupano solamente del mercato nordamericano e inglese, ed è rinfrescante vedere un’azienda porre tanta enfasi sulla promozione della letteratura e dei nuovi lavori editoriali, per quanto comunque, e giustamente, questo vada a beneficiare l’azienda stessa.

Amazon ormai è diversi mesi che ha aperto la sua filiale italiana, ma ancora non è presente quella parte riguardante gli ebook. Su questo fronte, infatti, si sta muovendo più sul mercato francese e tedesco. Quindi Kobo si troverebbe ad essere la prima libreria digitale straniera ad entrare in Italia.

Kobo Wireless eReader

L'eReader di Kobo è di dimensioni contenute, è leggero e disponibile in due colori

L’eReader di Kobo è di dimensioni contenute, è leggero e disponibile in due colori

L’azienda non specifica in ogni caso quando e se il lettore digitale arriverà in Europa, almeno vendibile sul Vecchio Continente.

Questo ebook Reader è uno dei più economici sul mercato, in vendita, tasse incluse, a soli 99 euro. Per gli italiani è acquistabile su inmondadori.it, il nuovo portale di IBS.

Ci sono circa 6 euro di spedizione –si suppone che se in vendita in Europa sarà gratuita, come lo è ora nel mondo anglosassone – e il tempo, ovviamente, di attesa, che può essere di una fino a tre settimane. Inoltre il prodotto potrebbe essere soggetto a circa 20,00 euro di tasse doganali, che potrebbero allungare di qualche giorno i tempi di consegna Il condizionale è d’obbligo, in quanto i controlli e le tasse vengono applicati in maniera irregolare.

Kobo utilizza una tecnologia e-Ink per lo schermo da 6 pollici a 16 tonalità di grigio, anche se non utilizza il modello Pearl che usa invece il Kindle.

Come il Kindle Wi-Fi, però, anche questo eReader ha una connessione wireless da collegare al proprio Wi-Fi o ad una rete libera.

E’ un dispositivo abbastanza leggero, pesando 221 grammi, poco meno di quello di Amazon, ma ha a disposizione solo 1 GB di memoria – che in teoria è comunque sufficiente ad ospitare circa un migliaio di ebook.

Tuttavia, a differenza del Kindle, la memoria è espandibile tramite schede SD fino a 4GB – la memoria base del dispositivo di Amazon.

Il Kobo Wireless Reader ha anche una buona batteria, anche se non paragonabile ai dispositivi Sony, per esempio. Resiste infatti fino a due settimane, ma solo in stand-by, mentre utilizzandolo normalmente arriva a 8-10.000 cambi pagina.

Una caratteristica particolare di questo dispositivo è l’integrazione con altri hardware. E’ possibile, tramite il cavo USB, sincronizzarlo – oltre che ricaricarlo in due – tre ore – con il proprio computer. Ma a differenza di molti altri è possibile leggere i propri ebook anche su smartphone, iPad, iPod touch, sistemi Android e così via.

L’eReader supporta i formati ePub – il Kindle non ne è abilitato, ma si possono sempre convertire – con DRM e senza, compresi gli ebook con immagini e i PDF. Non supporta formati come .Rtf, .doc, etc. ma possono essere convertiti e poi trasferiti sull’eReader.

Per ora la libreria di Kobo ha ebook solo in lingua inglese, ma quando sbarcherà a giugno in Italia si aggiungeranno migliaia di libri in lingua madre. Al momento si può ricorrere agli oltre 2000 ebook in italiano che offre LiberLiber o gli altri siti di libri digitali gratuiti – o a pagamento.

Argomenti Correlati:

Hai trovato interessanti gli articoli di ebook-reader.it?

Aiuta questo sito a sostenersi, diffondi i contenuti che ritieni validi sul tuo social network preferito o iscriviti alla newsletter. Basta un clic e non costa nulla!

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Dai un voto