Il nuovo modo di leggere libri

Kobo Aura One: l’ereader da 7,8 pollici

Kobo Aura One è il nuovo eReader con display E-ink Carta da 7,8 pollici e con risoluzione da 1872 x 1404 pixel.

kobo aura one

 

Qualche settimana fa tramite un tweet pubblicato sulla nota piattaforma Twitter, Michael Tamblyn, CEO di Kobo, aveva annunciato che l’azienda canadese stava lavorando su un nuovo eBook Reader.

Finalmente sono state pubblicate le prime immagini ufficiali del dispositivo che molto probabilmente verrà presentato in questi giorni.

Kobo Aura One, questo è il suo nome, è un eReader con display e-ink Carta da 7,8 pollici, risoluzione da 1872 x 1404 pixel e densità di pixel pari a 300 PPI. Dispone di 512 Mbyte di memoria RAM e 8 GByte di memoria interna non espandibile, connessione Wi-Fi 802.11 b/g/n e porta Micro USB, illuminazione frontale a LED ComfortLight Advanced e una batteria integrata che dovrebbe comunque garantire un mese di autonomia.

kobo aura oneIl nuovo device di Kobo è resistente agli urti e anche impermeabile, monta infatti una scocca waterproof con tecnologia HZO che garantisce una resistenza fino a 60 minuti ad una profondità di 2 metri.

Le dimensioni sono di 195,1 x 138,5 x 6,9 mm e il peso di 252 grammi.

Il prezzo di vendita si aggira sui 229 euro.

Ormai manca poco quindi non ci resta che attendere il comunicato ufficiale.

Hai trovato interessanti gli articoli di ebook-reader.it?

Aiuta questo sito a sostenersi, diffondi i contenuti che ritieni validi sul tuo social network preferito o iscriviti alla newsletter. Basta un clic e non costa nulla!

3 Commenti

  1. Piccola correzione: anche per gli epub si possono usare i segnalibri, non avevo capito bene come fare. Basta strusciare con forza il dito verso il fuori, vicino al bordo in alto a destra dello schermo e poi strusciare, con lo stesso movimento, verso il dentro. Si vedrà una pagina piegata come se, con scarso rispetto dei libri di carta, si piega la pagina per fare un segnalibro.

  2. L’ho comprato da nemmeno un mese, per una valutazione definitiva bisogna aspettare un bel po’. Per ora: è bellissimo e la qualità di costruzione sembra molto elevata (dico sembra perché non si sa mai ma spero di non sbagliare). 7.8″ a 300 dpi è come leggere un libro vero, anzi meglio. Costa meno dell’Oasis da 7.00″ che è l’ereader che più si avvicina per caratteristiche, € 229 contro € 249.99.

    Bene il controllo fine della luce, quantità e poi gradazione fra luce blu e rossa, per tutti gli occhi si trovano il giusto bilanciamento e la giusta quantità. Anche niente se la stanza è molto bene illuminata.

    Piccoli difetti: a volte i comandi non li prende alla prima, ma alla seconda o alla terza, il cambio pagina lo prende quasi sempre subito, non è lento ma il Kindle Paperwhite mi dà una sensazione di essere più scattante. Altro piccolo difetto è che a volte anche il wi fii mi richiede la password e magari lo prende alla seconda o terza volta. Però non inficiano un giudizio positivo.

    Utile modificare un file di configurazione per avere la scelta dello schermo intero (una casella di spunta), se non si vogliono intestazioni e piè di pagina. E poi altrettanto utile applicare le patch, non è difficile, tutte le informazioni sul forum di MobileRead. Possiamo rimediare a un problema con lo schermo intero, decidere il livello di grassetto su tutte le font, anche quelle personalizzate, essere meno rispettosi del css degli ebook fatti male (quelli che vogliono farli assomigliare ai libri stampati, per intenderci, e vogliono imporre scelte che il lettore vuole fare da sé) e fare un po’ più come ci pare su font e interlinea eccetera, ce n’è per tutti i gusti.

    Ottima infine l’integrazione con calibre, possiamo inserire i metadati come serie, collezioni, copertine, sinossi eccetera. Anche qui vedere i plugin di calibre che riguardano Kobo e le informazioni sul forum di MobilRead che è davvero utilissimo.

    Infine: accetta gli epub e un formato proprietario detto kepub, i primi hanno migliore bellezza tipografica, i secondi hanno pop up per le note, immagini che si possono ingrandire, più informazioni statistiche e segnalibri (per epub solo le annotazioni, utilizzabili anche come segnalibro ma non sarebbe la stessa cosa). Io uso per i libri con note o immagini (saggi di solito) kepub e per quelli senza epub (romanzi ma non solo, se non ci sono note anche saggi). Accetta anche i mobi ma non dateglieli in in pasto, la formattazione è orrenda, convertiteli prima con calibre. Non ho provato pdf o rtf ma non mi aspetto granché.

    Se compri dal sito Kobo ti arriva un Kepub sul dispositivo via wi fii oppure collegato su Windows al programma kobo desktop. Se compri dal sito ma scarichi sul computer (senza usare Kobo desktop) invece ti arriva un epub di solito con adobe drm.

    Ho fatto, via via che scrivevo, una specie di recensione, poi vedremo nel tempo quanto dura e se avrà problemi, per questo il voto ancora non lo do.

  3. Una recensione più aggiornata l’ avete ?
    Magari anche in paragone con il Kindle Oasis 2017, vantaggi e svantaggi, punti di forza e debolezze, e altri giudizi utili ad indirizzare una scelta ponderata.
    Grazie per il vostro impegno.

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Dai un voto