Il nuovo modo di leggere libri

Kobo Vox: come effettuare il root e installare l’Android Market

kobo vox

Il root di Kobo Vox permette di installare l'Android Market.

Vi abbiamo già parlato di Kobo Vox nella nostra recensione ed ora è arrivato il momento di insegnarvi qualche piccolo trucco. Vi sarà spesso capitato di sentir parlare del root anche nelle pagine di questo sito. Si tratta di un’operazione che permette di aggiungere caratteristiche particolari ad un dispositivo che non le possiede di default. La procedura però non offre solo vantaggi ma può comportare anche dei rischi come il blocco o la rottura del dispositivo. Quando si effettua il rooting bisogna essere sempre consapevoli di quello che potrebbe succedere. In questo articolo vogliamo appunto spiegarvi come effettuare il root su Kobo Vox, operazione che vi permetterà di installare anche l’Android Market e accedere a numerose applicazioni. La procedura è semplice e si può effettuare in pochi minuti, di seguito vi riporteremo tutte le procedure. Vi ricordiamo però che si tratta di un’operazione rischiosa, che porterà all’invalidamento della garanzia.

Root di Kobo Vox

 1) Cliccate su Settings, andate su Applications ed infine selezionate la casella Unknown sources.

2) Tornate su Settings, cliccate su Applications, su Development ed infine selezionate la casella USB Debugging.

3) Andate sul web browser di Kobo Vox per installare l’app Ginger Break 1.2.

4) A questo punto anadate nella cartella dei download e selezionate l’applicazione per installarla.

5) In seguito apritela e cliccate sul pulsante nominato Root. Dopo l’installazione Kobo Vox si riavvierà automaticamente.

Non c’è davvero nient’altro da fare, l’operazione è estremamente semplice e veloce.

Installare l’Android Market

[adsense_id=”1″]

1) Per prima cosa sarà nuovamente necessario utilizzare il web browser di Kobo Vox per scaricare il pacchetto Google Apps. (se avete problemi ad installarlo dal dispositivo, installatelo prima sul vostro computer ed in seguito trasferiterlo su Kobo Vox)

2) Scaricate ed installate ES File Explorer. È un’applicazione gratuita.

3) Aprite l’app e cliccate sul pulsante menù per aprire le Impostazioni. Scorrete verso il basso e selezionate Root Explorer. Cliccate per due volte su Consenti quando vi verrà richiesto e selezionate Mount File System.

4) Cliccate sul pulsante indietro e cercate la cartella dove avete posizionato il pacchetto Google Apps. (Se lo avete installato da Kobo Vox sarà sulla cartella download). Cliccate sul file Google Apps zip ed estraetelo. Cliccate su ok.

5) aprire la cartella di Google apps, poi del sistema e dell’app. Dovrete spostare un po’ di file all’interno dell’applicazione. Cliccate su Select che si trova nella barra del menù di ES File Explorer e selezionate queste app:

  • GenieWidget.apk
  • GoogleBackupTransport.apk
  • GoogleCalendarSyncAdapter.apk
  • GoogleContactsSyncAdapter.apk
  • GoogleFeedback.apk
  • GooglePartnerSetup.apk
  • GoogleServicesFramework.apk
  • MarketUpdater.apk
  • MediaUploader.apk
  • NetworkLocation.apk
  • OneTimeInitializer.apk
  • Vending.apk

6) Toccate il pulsante Copia.

7) Selezionate il pulsante Preferiti e aprite la cartella del sistema, dell’app e cliccate il pulsante incolla per spostare i file.

8) Cliccate sul menu, aprite le impostazioni e deselezionate la casella File System Mount.

8) Riavviate Kobo Vox.

9) Aprite le impostazioni, Accounts & sync e aggiungete l’account Google. Ora potrete avviare l’Android Market e scaricare le applicazioni che volete.

Argomenti Correlati:

  • Nessun argomento correlato

Hai trovato interessanti gli articoli di ebook-reader.it?

Aiuta questo sito a sostenersi, diffondi i contenuti che ritieni validi sul tuo social network preferito o iscriviti alla newsletter. Basta un clic e non costa nulla!

2 Commenti

  1. Non penso sia illegale, al limite invalidi la garanzia…

  2. salve,avrei bisogno di avere una delucidazione:
    attivando così l’android market si corre qualche rischio? mi spiego meglio..visto che si associano i propri dati all’account google poi si utlizzerebbe il market su un dispositivo non consentito e si diverrebbe rintracciabili..magari è una domanda banale..grazie in anticipo

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Dai un voto

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>