Il nuovo modo di leggere libri

La Mobile Economy in Italia vale 25,7 miliardi di euro

Secondo i dati emersi nel corso del convegno “Mobile Economy: la via per la digitalizzazione del Paese” realizzato dall’Osservatorio Mobile Economy del Politecnico di Milano, l’ecosistema mobile italiano (fondato sulla diffusione di smartphone e tablet), vale 25,7 miliardi di euro.

mobile economy

La rapida diffusione di smartphone e tablet (rispettivamente 35 e 9,5 milioni di unità), l’aumento esponenziale delle applicazioni, lo sviluppo delle nuove reti LTE che coprono l’80% della popolazione e 8 milioni di oggetti connessi alla rete cellulare, hanno creato un nuovo ecosistema: la Mobile Economy che vale 25,7 miliardi di euro, cioè l’1,65% del Pil nazionale. Secondo le stime nel 2017 si arriverà a 37 miliardi di euro, pari al 2,3% del Pil del paese.

Per questo motivo, l’Osservatorio Mobile Economy del Politecnico di Milano è convinto che il Mobile sia una grande opportunità per la digitalizzazione del nostro Paese e quindi anche per il superamento del nostro digital divide, con importanti impatti sul consumatore, pubblica amministrazione ed imprese.

Entrando nel dettaglio dei consumi che spingono l’economia mobile, la metà del mercato è ancora legata ai ricavi derivanti da servizi tradizionali come telefonate e messaggistica, componente che nel 2014 subisce un calo a doppia cifra (-16%) per via di offerte sempre più aggressive verso i clienti. Mostra, invece, un incremento rilevante la spesa in connettività dati Mobile che cresce del 14% e pesa il 16% del mercato. Inoltre, quasi un quinto del mercato appartiene alla vendita di smartphone e tablet che cresce del 3%.

E’ in forte rialzo (+55%) il Mobile Commerce ossia la vendita online di beni e servizi che arriva a pesare il 10% dei consumi della `mobile economy´ e il 18% del totale eCommerce italiano. L’acquisto di contenuti mobili come ad esempio giochi, video, news, musica si avvicina invece al miliardo di euro crescendo del 18%: gli acquisti dalle App Store pesano per il 40% di questo segmento.
Sono cresciti anche gli investimenti effettuati dagli Operatori Telefonici per l’ampliamento della copertura delle reti LTE e per l’aggiornamento delle reti Hspa, per un valore che supera i 3 miliardi di euro.mobile economy

Prevediamo che la Mobile Economy cresca con un tasso medio annuo pari al 14% fino al 2017, grazie soprattutto allo sviluppo di alcuni trend molto attesi”, afferma Marta Valsecchi, Responsabile della Ricerca dell’Osservatorio Mobile Economy del Politecnico di Milano. “Il Mobile Payment ci aspettiamo esploderà nei prossimi 3 anni, trascinato dalla componente Proximity Payment, ossia i pagamenti in prossimità effettuati con lo Smartphone (tra 2,5 e 5 miliardi di €) e dalle transazioni effettuate attraverso i Mobile POS per acquistare beni e servizi (circa 2 miliardi di euro). Il Mobile Commerce manterrà le attese triplicando il proprio valore e arrivando a valere quasi il 40% del totale eCommerce nel 2017. Grandi aspettative sono, inoltre, rivolte al mercato dell’Internet of Things, che stimiamo aumenterà di oltre il 70% nei prossimi tre anni solamente guardando agli ambiti applicativi già avviati, ma le prospettive di crescita sono decisamente più grandi e potrebbero toccare molti altri settori (Smart City, eHealth, ecc.)”.

Argomenti Correlati:

Hai trovato interessanti gli articoli di ebook-reader.it?

Aiuta questo sito a sostenersi, diffondi i contenuti che ritieni validi sul tuo social network preferito o iscriviti alla newsletter. Basta un clic e non costa nulla!

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Dai un voto