Il nuovo modo di leggere libri

LeggoIBS e Pocketbook 602 e 902. Una comparazione tra simili

Utenti

Il nuovo ebook Reader di IBS, “Leggo”, ha preso alcune caratteristiche da un omonimo americano, il Pocketbook 602. Esiste poi un’altra versione, più adatta per altri utilizzi: il Pocketbook 902. La differenza principale è nello schermo: il primo, come il LeggoIBS, ha uno schermo di 6 pollici, mentre il secondo di 9, entrando nella categoria degli eReader a grande schermo.

Una comparazione di tre modelli simili: dimensioni

Il Pocketbook 602 (il più piccolo) e il 902 a confronto di dimensioni

Il Pocketbook 602 (il più piccolo) e il 902 a confronto di dimensioni

Tra i modelli citati, se volete avere il meglio è necessario puntare sul Pocketbook 902, ma non per la qualitá dell’immagine.  Il 902 offre uno schermo molto più grande, e si presta dunque a funzionalità maggiori rispetto agli schermi più piccoli.

Per esempio si dimostra molto adatto alla visualizzazione di PDF con molti grafici, tabelle, cartine e così via. Il Pocketbook 902 inoltre è ottimo nel ridimensionare le immagini o il testo, e il risultato di ciò è una lettura più facile. Non solo,è chiaramente migliore il modo di vedere i fumetti e, soprattutto, leggere quotidiani e riviste.

I modelli con schermo a 6 pollici, invece, sono ottimali per leggere gli ebook, ma un po’ scomodi per periodici e PDF.

D’altro canto, questi ultimi sono molto più compatti e leggeri, e si portano nella propria borsa o in mano più facilmente. Quindi se preferite leggere qualcosa delle dimensioni di un libro, il 602 e LeggoIBS sono migliori per le vostre esigenze. Il secondo, inoltre, è anche più sottile del 602, ma pesa un po’ di più, 280 grammi invece di 240, anche se la differenza sarà difficile da notare.

Il Pocketbook 902, a causa delle sue dimensioni, pesa praticamente il doppio, 560 grammi, più di mezzo chilo. Per questo non è del tutto maneggevole mentre si tiene in mano, e si è più comodi appoggiandolo da qualche parte o sopra un tavolo.

Batteria

Le dimensioni del Pocketbook 602

Le dimensioni del Pocketbook 602

Più lo schermo è grande, più consuma energia, anche solo per cambiare una pagina. Il 602 offre praticamente le stesse alte prestazioni di LeggoIBS, con una singola carica si riescono a sfogliare fino 14.000 pagine, circa un mese se si legge un paio d’ore al giorno, sorpassando in questa caratteristica anche i vari Kindle di Amazon.

Praticamente si può andare in vacanza tre settimane o più senza portarsi dietro il caricabatterie, o almeno non ci si preoccupa se lo si dimentica a casa. Il Pocketbook 902, invece, consuma più velocemente, e permette una durata di circa la metà dei dispositivi fratelli. Potrete leggere, con la stessa frequenza di due ore al giorno, circa 2 settimane, oppure 7000 pagine con una sola ricarica.

I punti in comune tra i vari eReader

– Display con tecnologia Vizplex. In realtà, anche se non è stato ancora reso noto se LeggoIBS abbia uno schermo di questo tipo o di altro di e-Ink, sembra plausibile optare per la prima possibilità. I testi non sono cosi realistici rispetto agli schermi Pearl, tuttavia offrono una piacevole lettura.

– Memoria interna. Per tutti e tre è di 2GB, e può contenere fino a a 4500-5000 ebook, ma c’è sempre la possibilità di essere espansa fino a 32GB.

– Orientamento automatico della pagina. Presente anche il G-sensor che permette ai dispositivi di orientare il testo a seconda di come si direzionano; tuttavia i Pocketbook hanno dei problemi a farlo funzionare in maniera ottimale, mentre sul LeggoIBS bisognerà sperimentare come funzionerà. Probabilmente meglio.

– Browser Web. Entrambi i Pocketbook permettono di navigare in rete in modo ottimale, anche se internet non è al massimo della velocità per un dispositivo del genere. Anche in questo caso bisognerà sperimentare come IBS avrà risolto questo problema sul suo ebook Reader.

Il LeggoIBS uscirà sul mercato il 10 febbraio. Per ora è possibile prenotarlo

Il LeggoIBS uscirà sul mercato il 10 febbraio. Per ora è possibile prenotarlo

– Supporto per i formati ebook. Gli ePUB sono sempre supportati così come altri formati, inclusi i DOC, i TXT e i PDF. LeggoIBS supporta in più i file HTML e  RTF, anche con protezione DRM.

– Connettività wireless. I Pocketbook si connettono alla rete solo tramite Wi-Fi, mentre LeggoIBS ha una SIM integrata, utilizzabile con la rete telefonica solo italiana, che permette di utilizzare anche una connessione 3G con spese sostenute dalla stessa IBS. Di certo un vantaggio importante. Tutti e tre i dispositivi sono dotati di Bluetooth per trasferire file attraverso cellulari o smartphone.

– I Pocketbook hanno la funzionalità text-to-speech in 24 lingue, LeggoIBS in 4: italiano, inglese, francese e tedesco.

– I Pocketbook non possiedono invece una connessione diretta con uno store, ma si connettono ad un sito di vendita on-line di ebook chiamato bookland.net. Con LeggoIBS invece si ha una fruizione diretta del negozio del produttore, IBS, da cui è possibile comprare e leggere subito sul proprio eReader l’ebook scelto.

– Bottoni personalizzabili. Sul 602 e 902 sono disponibili pochi bottoni, le cui funzioni possono essere modificate in base alle proprie esigenze. LeggoIBS utilizza anche una tecnologia touchscreen che rende molti di essi superflui, tuttavia per comodità d’uso i bottoni direzionali, di cambio pagina e di volume sono rimasti.

– Tutti e tre i dispositivi possiedono diverse altre funzionalità come dizionari -sull’ereader italiano solo nella madrelingua,- l’orologio, un calendario e altro. Sul LeggoIBS alcuni verranno probabilmente inclusi con degli aggiornamenti futuri del firmware.

Conclusioni

Se vi interessano molto riviste, PDF e quotidiani dovreste puntare sul Pocketbook 902, o altri a schermo grande, ma dovrete pagare un po’ di più. Il 902 è infatti in vendita a 329$. Se invece preferite un ebook Reader più economico, con tutte le funzionalità dette, potete è vero scegliere tra il 602 e il LeggoIBS.

Il primo costa 199$ mentre il secondo è possibile prenotarlo ed averlo dopo il 10 febbraio a 199 euro. Un poco più costoso, ma costruito appositamente per il mercato editoriale italiano, con touchscreen e, soprattutto, connessione 3G, per navigare in internet dovunque voi siate. Una differenza che conta.

Argomenti Correlati:

Hai trovato interessanti gli articoli di ebook-reader.it?

Aiuta questo sito a sostenersi, diffondi i contenuti che ritieni validi sul tuo social network preferito o iscriviti alla newsletter. Basta un clic e non costa nulla!

Un commento

  1. Ho trovato esauriente il tutto.

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Dai un voto