Il nuovo modo di leggere libri

LG annuncia l’ebook reader dal display pieghevole

Display pieghevole - EPD

LG annuncia la produzione del primo display con inchiostro elettronico pieghevole. Entro l’estate dovrebbero arrivare sugli scaffali nuovi esemplari di ebook reader dotati dell’innovativa tecnologia. Che godranno di una flessibilità fino a 40 gradi con risoluzione da 1024×768 pixel. E inediti scenari potrebbero aprirsi nell’immediato futuro dell’hi-tech.

L’azienda coreana ha inaugurato il suo percorso di ricerca nel 2010 con lo sviluppo dell’e-paper, un sistema composto da un display pieghevole di 19 pollici, 0,3 millimetri di spessore e peso non superiore ai 130 grammi. Nel corso degli ultimi due anni le dimensioni sono state rilette in vista di una riduzione, 11 pollici. È qui che nasce il germe dei prossimi dispositivi, previsti per il mese di aprile nel mercato cinese, e-paper da 6 pollici, spessore 0,7 millimetri, con un peso di appena 14 grammi.

[adsense_id=”1″]

Prodotto pensato per competere nel segmento degli e-book ma colmo di potenzialità. A cambiare è l’esperienza di lettura. Attraverso gli e-paper display (EPD) LG, oltre a una usabilità rinnovata, assicurerebbe il superamento dei testi di resistenza da urto inseguito a cadute. Evento piuttosto ricorrente tra i possessori degli e-reader. Fino a un metro e mezzo d’altezza alla sua caduta non riporterebbe neppure un graffio. Tanto agile quanto robusto. Il traguardo di una produzione entro l’inizio del mese di aprile appare un risultato forse troppo ambizioso, ma vista la lunga gestazione non sono esclusi clamorosi colpi di scena.

Pieghevole come un giornale, sottile, destinabile a un insieme di molteplici contesti d’uso. Per questo la tecnologia EPD porta a ipotizzare e-reader simili a fogli di cartoncino, per spessore e flessibilità, con angoli la cui flessione consente di voltare pagina, arrotolabili e conformabili al contatto con qualunque superficie. E non sono escluse ripercussioni nel campo tablet o smartphone.

Se l’utilizzo dell’elettronica flessibile prenderà piede, Samsung è già pronta a lanciare sul mercato un dispositivo flessibile per la fine del 2012. Intanto Nokia, con il prototipo Kinetic, è coinvolta nella fase di sperimentazione di un primo cellulare flessibile. Da ultimo è tornato all’attenzione dei vertici della società finlandese il brevetto per il progetto Morph: un device così pieghevole da arrotolarsi intorno al polso come un semplice braccialetto.

Argomenti Correlati:

Hai trovato interessanti gli articoli di ebook-reader.it?

Aiuta questo sito a sostenersi, diffondi i contenuti che ritieni validi sul tuo social network preferito o iscriviti alla newsletter. Basta un clic e non costa nulla!

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Dai un voto