Il nuovo modo di leggere libri

Metadata. Chi li usa, perché e come sfruttarli al meglio

Un fattore che riveste molta importanza per le librerie on-line, ma anche per le nostre biblioteche personali che abbiamo sul computer o sull’ebook Reader, è quello dei metadata.

Ma perché sono così importanti, e che cosa sono, come si possono sfruttare al meglio? Ci sono molte risposte che si possono dare.

I metadata sono qualcosa di più semplice dello strano nome che è stato loro dato. Sono tutte le informazioni associate ad un libro, o ad una pubblicazione, utilizzate per produrre, pubblicare, distribuire, commercializzare, promuovere e vendere lo stesso titolo.

Calibre è il programma per eccellenza che permette di inserire i metadata essenziali per la lettura

Calibre è il programma per eccellenza che permette di inserire i metadata essenziali per la lettura

Essi includono cose molto semplici, come il titolo, l’autore, la copertina e il formato, ma anche caratteristiche più complesse, per esempio i termini del contratto di pubblicazione, le informazioni dei diritti, le stampe, dati di vendita, recensioni, e così via.

Di solito ha la forma di un file contenuto in un database che gestisce le informazioni per tutti gli editori. Questo file può essere convertito in un altro digitale oppure in una tabella che può essere utilizzata da motori di ricerca, venditori e altri media digitali, per mostrare e vendere il libro in questione.

Le informazioni sono dunque universali, ed è per questo che sono così importanti per qualunque editore.

Educarsi ai Metadata

Perché è importante, per gli editori, educarsi continuamente e aggiornarsi sui metadata? Essi sono, essenzialmente, la storia del libro. Convogliano alle persone ogni cosa che necessitano sapere riguardo al libro, e come lavorarvi sopra. Senza i metadata, chiunque venga in contatto con il libro, dall’editore allo stampatore al libraio, dovrebbe ricrearli ogni volta per lo stesso titolo, il che può comportare molti errori.

Se una persona accidentalmente pronuncia male il nome dell’autore, per fare un esempio, potrebbe non essere mai aggiustato. Le persone che cercherebbero in un database il libro, non sarebbero in grado di trovarlo nel sistema, a causa dell’errore. Il libro, e tutto l’investimento di tempo, soldi e sforzi, essenzialmente sarebbe completamente perduto, e bisognerebbe rifare  il lavoro daccapo.

Ormai in commercio vi sono anche molti libri che parlano di come inserire correttamente i metadata, per via della loro importanza

Ormai in commercio vi sono anche molti libri che parlano di come inserire correttamente i metadata, per via della loro importanza

I formati e i dispositivi cambiano, anche se è impossibile prevedere quali saranno da qui a 10 anni, ma i metadata sono quella cosa che è possibile controllare sin da ora, perché saranno sicuramente utilizzati anche in futuro, almeno in quello prossimo.

Quali sono  i benefici nello sviluppare i metadata? L’aspetto positivo, ed essenziale, è che ottenendo i diritti di ponere i metadata ci si assicurerà il fatto che la gente che sta cercando il vostro libro sarà in grado di trovarlo, nelle ricerche on-line. Che sia un romanzo, un libro di testo o di chimica, non importa.

I motori di ricerca, i social network, i rivenditori di ebook dipendono tutti dai metadata per aiutare gli utenti a trovare i libri. Un errore nell’emissione di questi dati e vi saranno molte perdite nelle vendite, perché sarà più difficile trovare i libri. Costruirli nel modo corretto significa invece che in una ricerca il libro che li contiene sarà il primo della lista a venir fuori. Sono anche molto importanti per le librerie che vogliono gestire le loro collezioni e aiutare i propri clienti.

Dunque come possono incorporare gli editori una strategia migliore di immissione dei metadata? Essenzialmente è lo stesso meccanismo che si porta avanti per la stampa. L’unica differenza è che invece di farlo per un libro fisico, si fa per un file digitale. La cosa importante da ricordare è che i metadata cambiano mentre attraversano i vari livelli della produzione del libro, per via della gente differente che ci lavora sopra.

L’editore può fare delle revisioni alla descrizione del libro, il settore di marketing può aggiungere dettagli sulle vendite, così come farebbe il settore pubblicitario dopo che un libro cartaceo è immesso sul mercato. I metadata, inoltre, consentono di rifinire anche altre informazioni quali, mano a mano che emergono, le nuove  tassonomie – ovvero l’insieme di classificazioni – e i nuovi standard, per assicurare che li libro sia valido anche nel futuro.

Un lavoro di tutti

Nel processo di conversione di Calibre, è anche possibile cambiare i dati del libro

Nel processo di conversione di Calibre, è anche possibile cambiare i dati del libro

I metadata non sono solo qualcosa di cui si debbono occupare i settori digitali di pubblicazione, ma sono parte di un lavoro comune a tutti i livelli. Il problema sorge quando una casa editrice pone un ‘direttore digitale’ a capo del lavoro, il che significa, per gli altri lavoratori, che non è più affar loro.

I metadata, in realtà, sono uno strumento che chiunque può usare per aumentare le possibilità di successo di un libro, e mantenerlo vivo nel mercato per un tempo più lungo.

Molte persone inviano i metadata degli ebook anche ai service provider che possono convertire e distribuire i libri, il che è molto vantaggioso usando gli stessi dati. Averne diversi, invece, sparsi per la Rete, non uniformati, complica di molte le cose nel momento in cui è necessario cambiare qualcosa o aggiustare un problema.

Ed è utile conoscere come cambiarli anche ai singoli utenti. Chi possiede un ebook Reader si è già reso conto quanto sia  importante creare delle classificazioni digitali, dal momento che non si hanno i titoli fisicamente davanti, come su uno scaffale. Per trovare un libro velocemente, quando se ne hanno decine se non centinaia nella memoria, i metadata sono essenziali.

Per chi volesse approfondire, specialmente gli editori, a Ottobre alla Fiera del libro di Francoforte si terrà la Metadata Perspectives Conference (necessaria la prenotazione), con oltre cinque ore di training intensivo teorico e pratico, dagli scenari ai motori di ricerca per i venditori. La conferenza è costruita appositamente perché chiunque partecipi possa tornare alle proprie aziende e creare con confidenza dei metadata di successo, per vendere più libri.

Argomenti Correlati:

Hai trovato interessanti gli articoli di ebook-reader.it?

Aiuta questo sito a sostenersi, diffondi i contenuti che ritieni validi sul tuo social network preferito o iscriviti alla newsletter. Basta un clic e non costa nulla!

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Dai un voto