Il nuovo modo di leggere libri

Pokemon Go, il gioco che ha fatto impazzire i giocatori di tutto il mondo

Pokémon Go è un videogioco di tipo free-to-play basato su realtà aumentata geolocalizzata con GPS, sviluppato dalla società statunitense Niantic Inc. (con sede in California) per i sistemi operativi mobili come Android e IOS, in collaborazione con Game Freak, The Pokémon Company e Nintendo.

Pokémon Go

Ha registrato fin da subito un grandissimo successo ed oggi è il gioco più scaricato e utilizzato al mondo ma vediamo di scoprirne di più.

La storia

Il gioco è stato annunciato ufficialmente il 15 settembre del 2015 ma è stato poi distribuito il 6 luglio 2016 in Australia, Nuova Zelanda e negli Stati Uniti d’America e successivamente, 14 luglio 2016,  è stato diffuso anche in Italia e in altri Paesi Europei mentre è stato vietato in Arabia Saudita e in Iran.

L’idea originale però risale a qualche anno prima, precisamente nel 2014, quando Satoru Iwata, CEO della Nintendo e Tsunekazu Ishihara, all’epoca capo della The Pokémon Company, tramite una collaborazione con il colosso di Mountain View hanno voluto realizzare uno scherzo per i loro utenti che consisteva a nella ricerca dei Pokémon utilizzando Google Maps.
Uno scherzo che ha portato Pokémon Go ad essere l’applicazione più scaricata, superando anche il numero di utenti attivi connessi ai videogiochi come Candy Crush Saga e Draw Something e il tempo di uso rispetto ad app come i social Facebook, Twitter, Snapchat ed Instagram.

Una nota. La colonna sonora del gioco Pokémon GO è stata scritta da Junichi Masuda di Game Freak, storico compositore della serie Pokémon e che in parte ha supervisionato anche il design del game.

Ma quali sono le modalità di gioco?

Una volta scaricata gratuitamente l’app Pokémon GO dal Play Store di Google o dall’Apple Store, dobbiamo eseguire l’accesso con il nostro profilo Google oppure tramite il Club degli Allenatori, un account che ci permette di gestire al meglio il profilo e divertirci anche sul Pokemon Global Link.

Screenshot_2016-07-15-14-24-10Fatto ciò non ci resta che creare il nostro personaggio o alter ego in base ai gusti personali (è possibile scegliere sia l’abbigliamento che i tratti somatici), e successivamente sul nostro schermo apparirà il Professor Willow che necessità del nostro aiuto per poter completare il suo Pokédex, uno strumento elettronico simile ad un palmare che consente di archiviare i dati di tutti dei 151 Pokemon che incontreremo e cattureremo durante il nostro viaggio.

Ora però inizia la parte più difficile. Dobbiamo decidere con quale Pokemon cominciare l’avventura: Bulbasaur, Charmander o Squirtle? A voi la scelta.

Ovviamente durante il gioco avremo la possibilità di incontrare tanti Pokemon selvatici e catturarli tramite l’uso delle PokeBall che possiamo acquistare o riceverle presso i PokeStop (monumenti e luoghi pubblici) insieme a pozioni e uova Pokémon che si schiuderanno quando avremo camminato per una certa distanza.

Ma come si cattura un Pokémon?

Per catturare un Pokémon e guadagnare pertanto punti esperienza, dobbiamo camminare (e molto anche) per le strade della nostra città e dintorni fin quando sul dispositivo mobile, che deve essere munito di GPS e connessione ad Internet (occhio ai Giga e al consumo eccessivo della batteria ), non vibrerà. Ciò significa che è stato avvistata una piccola creaturina che vedremo magicamente apparire sul nostro display, pronta per essere catturata. Saremo così abili? Occorre sicuramente manualità e molte sfere.

Badate bene che il cerchio bianco delimita l’area entro cui dovete lanciare la vostra sfera e il codex indica invece la difficoltà di cattura: verde- facile, giallo –media difficoltà, rosso-difficile.

Pokémon Go

Per catturare una certa varietà di Pokémon e completare quindi il Pokédex, dobbiamo necessariamente recarci in determinati luoghi. Ad esempio in spiaggia o vicino al mare avremo più possibilità di trovare un Pokemon di tipo Acqua o  in montagna un Pokemon di tipo Fuoco.

Ad ogni modo dopo aver catturato un numero sufficiente di Pokémon e aver raggiunto almeno il Livello 5 come Allenatore, possiamo inoltrarci nelle Palestre e scegliere in quale compagine entrare. Le squadre proposte dal gioco sono tre: Saggezza (blu), Istinto (giallo) e Coraggio (rosso).
Il nostro obiettivo è quello di mantenere alto lo stendardo e l’onore del nostro team e difendere la palestra da chi vuole conquistarla per azzerarne il prestigio. Insieme alla nostra squadra possiamo decidere di inserire all’interno fino a 6 Pokémon. Recandoci invece in altre palestre amiche, possiamo far combattere i nostri “piccoli” per aumentare punti esperienza e prestigio.

Ricordate che aumentando di livello non solo avrete la possibilità di catturare Pokémon rari e sempre più forti ma anche di accedere a strumenti più potenti come le Mega Ball che vi permettono di acchiappare a colpo sicuro il Pokémon.

Pokémon Go Plus

pokemon

Per i veri appassionati di questo gioco, Pokémon Go ha pensato bene di lanciare un dispositivo portatile denominato Pokémon Go Plus, che consente agli utenti di giocare anche quando non hanno modo di utilizzare lo Smartphone. Questo dispositivo si connette automaticamente ad uno smartphone tramite connessione Bluetooth e segnalerà la presenza di un Pokémon tramite un LED e la vibrazione.  L’uscita è prevista per il mese di settembre.

Conclusioni

Alzi la mano chi non ha mai giocato a Pokèmon con il proprio GameBoy o con il Nintendo DS. Ecco nessuno. Tutti conosciamo i Pokèmon e questo gioco non solo ha conquistato i nostalgici ma è riuscito ad avvicinare anche le nuove generazioni.

Devo ammettere che comunque è molto divertente ma anche abbastanza pericoloso soprattutto per quanto riguarda l’aspetto della caccia visto il gran numero di incidenti.

Sono ancora tanti i bug da risolvere, ogni tanto tende ad impallarsi, inoltre è necessario portarsi dietro un power bank perché la batteria si esaurisce velocemente e se volete giocare con i vostri amici e quindi concedervi una lunga sessione di gioco, non è il massimo.

Ad ogni modo vi consiglio di provarlo ma fate attenzione all’ambiente circostante, non solo perché potreste trovare un Pokémon raro ma anche perché qualcuno, preso troppo dal gioco, potrebbe “lanciarvi” una sfera pokè.

Voto: 7

Argomenti Correlati:

Hai trovato interessanti gli articoli di ebook-reader.it?

Aiuta questo sito a sostenersi, diffondi i contenuti che ritieni validi sul tuo social network preferito o iscriviti alla newsletter. Basta un clic e non costa nulla!

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Dai un voto