Il nuovo modo di leggere libri

TeXet TB-504 e TB-506: i nuovi ebook reader tascabili

Dall’azienda russa TeXet sono in arrivo due nuovi modelli di eReaders con tecnologia E-Ink , il primo con schermo da 4.3 pollici e il secondo da 6 pollici. Stiamo parlando del TB-504 e del TB-506 che montano uno schermo ad inchiostro elettronico prodotto da Guangzhou OED Technologies, l’azienda cinese dei pannelli “Digital Ink” usati anche da Trekstor e che era stata accusata di aver violato i brevetti depositati dalla nota società E-Ink Holding per quanto riguarda le capsule di inchiostro elettronico e i display elettroforetici.

Mettendo da parte la questione brevetti, questo nuovo eReader TB-504 da 4,3 pollici è pronto a far concorrenza al famoso Pyrus Mini della Trekstor, definito fino ad oggi il più piccolo dispositivo in commercio. Questi device sono molto simili tra loro, presentano  funzioni basilari come il cambio pagina o lo zoom ma niente note, dizionari o ricerche di parole online, nulla che vi possa distrarre dalla vostra lettura. Inoltre si rivelano perfetti da portare in giro visto sia il peso che le dimensioni contenute. Di contro invece c’è la questione che essendo dei display da 4 pollici la lettura non è poi così pratica ma questa è ovviamente una scelta del tutto personale.

Caratteristiche TeXet TB-504 e TB-506

texet TB-504 e TB-506

i nuovi dispositivi hi-tech: TeXet TB-504 e TB-506

Andiamo a vedere nello specifico quelle che sono le caratteristiche tecniche per farci un idea. Entrambi i dispositivi TB-504 e TB-506 presentano una risoluzione da 800 x 600 pixel a 16 tonalità di grigio ed una densità di 143 PPI (una densità di pixel minore rispetto al Pyrus Mini che ne vanta 230 PPI). Supportano i formati di testo più diffusi come DOC, DJVU, PDF, EPUB, FB2, TXT, MOBI, HTML, PDB, RTF, CHM (il Pyrus supporta solo file ePub, PDF, FB2, PDB) e di immagine JPG, BMP, GIF, PNG. I device sono dotati inoltre di una memoria da 4 GByte espandibile con schede MicroSD/SDHC  fino a 32 GByte.

Tra le funzionalità previste la possibilità di salvare ed eliminare i segnalibri, copiare e cancellare i file senza dover utilizzare un PC ed infine una schermata di blocco funzione che permette di evitare click accidentali quando lo si porta in giro. Tramite un menù intuitivo avrete accesso alla sezione “Preferiti” che vi permetterà di creare una lista di file eBook a vostra scelta e “Giochi” per potervi rilassare tra una lettura e l’altra.

La batteria assicura un’autonomia fino a 1.200 cambi di pagina per il TeXet TB-504 e fino a 2500 cambi di pagina per il TeXet TB-506.

I nuovi device sono progettati in stile hi-tech dal design elegante ma minimalista con una  pulsantiera formata da bottoni e un Pad direzionale con i pulsanti di cambio pagina sul lato destro. Il modello da 4,3 pollici TB-504 è disponibile nei colori grigio e nero al costo di 2.499 rubli (circa 60 euro) e quello da 6 pollici TB-506 in grigio, bianco, beige e blu al prezzo di 3299 rubli.

Attualmente sono disponibili solo nei negozi di vendita al dettaglio TeXet.

Non avendo avuto modo di provarli e dovendomi basare sulle caratteristiche elencate pocanzi possono rivelarsi un buon acquisto per coloro che non vogliono spendere molto, che non hanno bisogno di utilizzare molte funzioni se non quello di leggere solamente i file eBook e che desiderano un ebook reader dalle dimensioni davvero contenute. Personalmente ritengo che in giro ci siano delle valide alternative anche perchè molti utenti lamentavano ad esempio che sugli eReader della Trekstor ci fosse una sorta di alone marrone sullo schermo che non ne compromette la lettura ma può essere fastidioso. Visto che stiamo parlando della stessa casa produttrice di schermi E-Ink non escluderei che il problema possa presentarsi anche su questi dispositivi.

Ma chiedo a voi se avete avuto modo di  acquistare un device della Trekstor se avete riscontrato lo stesso problema?

Display e-ink: crisi delle vendite  o tecnologia al tramonto?

Ad ogni modo, proprio ieri vi avevamo parlato del notevole calo di vendite della E-Ink Holding,  e ci siamo chiesti se l’inchiostro elettronico dopo anni di successi era pronto a farsi da parte. Ma con l’uscita di nuovi dispositivi, tra l’altro con prezzi sempre più alla portata di tutti, e di aziende concorrenti, forse è giusto parlare di periodo di crisi. Può capitare che un’azienda si trovi ad affrontare un periodo di crollo delle vendite ma dovrebbe essere visto come occasione per evolvere la stessa tecnologia che nei recenti tempi addietro fu una vera e propria rivoluzione.

Diteci la vostra opinione in merito.

Argomenti Correlati:

Hai trovato interessanti gli articoli di ebook-reader.it?

Aiuta questo sito a sostenersi, diffondi i contenuti che ritieni validi sul tuo social network preferito o iscriviti alla newsletter. Basta un clic e non costa nulla!

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Dai un voto