Il nuovo modo di leggere libri

Thalia, il nuovo eReader in Germania e l’uscita in autunno

Il mercato tedesco sta diventando ogni anno più competitivo, e il panorama sta cambiando molto rapidamente. Sia Amazon che Kobo hanno lanciato una versione delle loro librerie in Germania, prevedendo una presenza sempre più massiccia in uno dei mercati più forti all’interno dell’Europa. Per avvantaggiarsi, una fetta di questo mercato la vuole conquistare anche un’altra azienda, Thalia, che sta per lanciare un nuovo ebook Reader.

Thalia e la Germania

Il primo modello di Oyo

Il primo modello di Oyo

L’azienda è un leader tra le librerie in Germania. Il fatto di conoscerla poco o nulla in Italia significa solamente che non si è quasi mai espansa oltre i confini di lingua tedesca, ma in madre patria è un attore significativo. Possiede infatti quasi 300 librerie tra Germania, Austria e Svizzera, con più di 5.000 impiegati e vendite annuali che passano gli 800 milioni di euro, fino al 2009. Ma oltre alle librerie Thalia ha anche grande esperienza nella vendita on-line, offrendo ai clienti anche consigli esperti sugli acquisti, così come nelle librerie ‘fisiche’.

Infatti è aperta anche alla promozione di arte e libri digitali, essendo una dei leader del mercato di lingua germanica, e offre la vendita di diversi modelli di ebook Reader e dei terminal fisici per la vendita e il download di ebook per dispositivi mobili, quali smartphone.

Il tutto è partito nel 2008 quando la catena ha notato il panorama emergente degli ebook e ha fatto un accordo con Sony per la distribuzione di contenuti. Non c’è voluto comunque molto perché escludessero l’azienda nipponica e si mettessero di proprio conto creando un ebook Reader. Il primo modello, chiama Oyo, uscì nel 2010, ma non ha ottenuto grande successo al di fuori del mercato tedesco, ed era un dispositivo molto basilare, ripreso da un modello di un’azienda indiana.

Qualche giorno fa Thalia ha annunciato i piani per la produzione dell’ Oyo II, che dovrebbe essere un eReader più attuale e magari avere più successo.

L’Oyo II

Non sono molte le caratteristiche che l’azienda ha voluto rilasciare, ma si capisce che punta a creare un modello accessibile a tutti quanti e quindi senza le tecnologie di punta.

Da quanto rilasciato in un comunicato stampa, la seconda versione dell’Oyo avrà uno schermo a 6 pollici con tecnologia SiPix, un po’ strano dato che ormai è abbondantemente superata, ma non troppo se vogliono contenere i costi – e quindi il prezzo. La risoluzione comunque sarà quella classi, 800 x 600.

Dall'ebook Reader si può accedere a tutta la libreria digitale di Thalia

Dall'ebook Reader si può accedere a tutta la libreria digitale di Thalia

Avrà una memoria interna di 4 GB, utilizzabili più o meno 3,5, con la possibilità dunque di inserire migliaia di libri. Sarà comunque espandibile fino a 32 GB tramite memorie SD card.

Avrà inoltre una connessione Wi-Fi e sarà possibile navigare sul web tramite un apposito browser. Utilizzerà infine un sistema operativo Linux, come quasi la totalità degli ebook Reader.

Uno dei punti di forza di questi dispositivi, di solito, è la possibilità di accedere direttamente ad una fornita libreria on-line, e Thalia, che è leader nel settore, metterà a disposizione tutto il parco librario di ebook direttamente connettendovisi, con centinaia di migliaia di titoli, costantemente aggiornati.

Michael Busch, direttore esecutivo di Thalia, sulla decisione di sviluppare un proprio eReader, aveva dichiarato alla fine dell’anno scorso: “L’onda digitale ha raggiunto il mercato librario tedesco. Si prevede che vendite di eboook raggiungano i 60 milioni nel 2015, nella sola Germania. Nel nostro eReader Oyo ci focalizziamo su questo nuovo obiettivo, il gruppo di amanti dei libri digitali, offrendo una fusione unica di esperienza nella vendita e quantità di offerta di titoli in lingua tedesca”.

Thalia lancerà nel frattempo anche alcune applicazioni per computer, tablet e dispositivi mobili per la lettura dei propri ebook e la loro gestione.

Riguardo la durata della batteria e la memoria, rispetto al modello precedente, l’Oyo II giungerà sul mercato con diversi miglioramenti. La prima sarà più efficiente, toccando la potenza di 2200 mAh – lo scorso era 1200 mAh – il che significa che potrà durare per circa due settimane con una lettura continua. La memoria, appunto, è stata ampliata ai 4 GB dai 2 del modello dell’anno scorso, ed è sempre espandibile.

La velocità del dispositivo è aumentata, ora includendo un processore a 533 MHz, che aumenta la reazione dell’e-Reader e rende più fattibile la navigazione tra i libri e sul web.

Riguardo allo schermo, i miglioramenti riguardano specialmente il contrasto, che è aumentato da 1:6 a 1:11 in proporzione, pur utilizzando la stessa tecnologia SiPix con 16 livelli di grigio.

Riguardo al design, l’Oyo presenta una progettazione minimalista come il vecchio modello. In tutto ci sono solo quattro bottoni, che servono sia per la navigazione nei menu che tra le pagine.

L’Oyo II è atteso sul mercato per l’autunno, vendibile anche sul sito. Non si sanno molti dettagli sul software e le possibilità che offrono i testi, e neppure riguardo al prezzo. Il primo Oyo è in vendita a 139 euro, più o meno il prezzo di un Kindle importato, e si suppone che lo manterranno, o anche abbasseranno con la diminuzione generale dei costi.

Argomenti Correlati:

Hai trovato interessanti gli articoli di ebook-reader.it?

Aiuta questo sito a sostenersi, diffondi i contenuti che ritieni validi sul tuo social network preferito o iscriviti alla newsletter. Basta un clic e non costa nulla!

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Dai un voto