Il nuovo modo di leggere libri

Utilizzare il vostro Kindle come monitor? Ecco come costruire KindleBerry Pi

Come costruire KindleBerry Pi

KindleBerry Pi

Come costruire KindleBerry Pi e utilizzare il Kindle come monitor? Questa idea alquanto curiosa arriva da un utente del web che ha deciso di creare da sé una  sorta di computer portatile funzionale ed economico.

Questo utente del web conosciuto col nick di Ponnuki, ha unito il Raspberry Pi, un piccolo computer come base, ad un dispositivo Kindle con display E-ink come supporto di visualizzazione a basso consumo. Questo perchè voleva portarsi in vacanza un computer portatile senza però dover mettere in valigia tastiere e quant’altro. Lui stesso dichiara poi di aver acquistato un computer mentre era in viaggio quindi prima di smantellare i vostri dispositivi pensateci per bene.

Detto ciò da questa idea nasce il KindleBerry Pi.
Inizialmente il suo progetto era quello di utilizzare il Kindle come schermo collegandolo alla potenza di elaborazione del Raspberry Pi e utilizzare poi una tastiera esterna. Da questa punto di vista Ponnuki aveva riscontrato delle difficoltà e quindi aveva preferito utilizzare il Raspberry Pi come hub, che, come lui stesso dichiara, si rivela un ottimo strumento di sviluppo anche se vincolato da monitor, tastiere ed altri accessori esterni necessari al suo funzionamento.

Vi chiederete: come posso costruirmi un KindleBerry Pi?

Ecco di cosa avete bisogno

  • un Kindle 3 (uno o due, nel caso dovesse rompersi il primo)
  • un Raspberry Pi
  • 2 cavi da micro USB a USB (uno per l’alimentazione e uno per collegare il Kindle al Raspberry Pi)
  • una tastiera collegata al Raspberry Pi
  • Optional per il supporto Kindle (è possibile utilizzare una vecchia scatola di nastro audio)

Costruire un KindleBerry Pi non è semplice ma ecco in breve cosa dovete fare. È necessario eseguire un collegamento cablato tra il Raspberry Pi e il Kindle utilizzando due cavi da micro Usb a Usb di cui uno servirà per l’alimentazione e l’altro per lo scambio dati.

Ponnuki ha adeguatamente sottoposto il Kindle al jailbreak e installato un emulatore di terminale che consentisse l‘accesso al Raspberry Pi da remoto, quindi dovrete fare lo stesso.

Ponnuki, scherzando,  consiglia di avere a portata di mano un po’ di Kindle e ciò presuppone che l’operazione non è esente da rischi perché qualche dispositivo potrebbe essere messo fuori uso dal jailbreak.

Per avviare la comunicazione fra i dispositivi è necessario installare  UsbNetwork  e abilitarlo, quindi collegarli tramite USB ed eseguire il comando “ifconfig usbO” assegnando l’IP del Raspberry 192.168.2.1 ed ecco che avrete il collegamento con KindleBerry Pi.

Se preferite potete utilizzare una tastiera esterna  ma per comodità è meglio sfruttare quella del Kindle (se non li avete rotti tutti).

Ovviamente se volete cimentarvi in questa operazione vi consiglio di visitare il sito ponnuki.net dove troverete tutti i dettagli…ma non dimenticate di far scorta di Kindle.

 

Argomenti Correlati:

Hai trovato interessanti gli articoli di ebook-reader.it?

Aiuta questo sito a sostenersi, diffondi i contenuti che ritieni validi sul tuo social network preferito o iscriviti alla newsletter. Basta un clic e non costa nulla!

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Dai un voto